le notizie che fanno testo, dal 2010

Bersani e la manovra del PD: ritorna lo "Stato di polizia tributaria"?

La manovra Tremonti-Berlusconi è stata emanata da Napolitano, ma Bersani annuncia la contro manovra del PD, che per la lotta all'evasione fiscale sembra riproporre lo "Stato di polizia tributaria" di Prodi, all'epoca osteggiato da Berlusconi e i suoi.

Mentre Giorgio Napolitano emana in 24 ore la manovra aggiuntiva da 45,5 miliardi, che si va ad aggiungere a quella da quasi 80 miliadi di euro di poche settimane fa, il PD continua a ritenerla iniqua perché "scarica il costo del rientro dal deficit pubblico sui ceti popolari e sugli onesti che pagano le tasse. E' inoltre un intervento destinato a deprimere l'economia invece di rilanciarla e non prevede nulla di significativo per la crescita". E così Pier Luigi Bersani con un twitt annuncia la contro riforma, "un progetto responsabile e alternativo per il bene del Paese", suddiviso in 7 punti "per l'abolizione o il forte alleggerimento delle inique misure del governo" (http://is.gd/92Koc6). Il PD ritiene che infatti debbano "essere adottate soluzioni più efficienti e più eque, che facciano pagare non chi paga già, ma chi non paga mai, che portino allo stesso risultato sul piano dei saldi di bilancio, ma che siano anche in grado di fornire un sostegno selettivo alla crescita". Interessante notare come sia nella manovra Tremonti-Berlusconi che in quella del PD annunciata da Bersani la lotta all'evasione fiscale sembra essere incentrata soprattutto nella "tracciabilità dei pagamenti". Tremonti l'ha abbassata a 2.500 euro per i contanti, mentre addirittura Bersani propone la tracciabilità per "pagamenti superiori a 1.000 euro (...) e soglie più basse, a partire dai 300 euro, per l'obbligo del pagamento elettronico per prestazioni e servizi". Misure simili a quelle che voleva introdurre Prodi, ma allora era stato proprio Silvio Berlusconi a gridare allo "Stato di polizia tributaria". Che sembra stia per attuarsi con il beneplacito di governo e opposizione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: