le notizie che fanno testo, dal 2010

Bersani: Italia in situazione drammatica. Serve nuovo governo

Pier Luigi Bersani afferma che l'Italia versa in una "situazione drammatica" e che per riacquistare "credibilità" serve una vera "svolta politica", che si tradurrebbe in un "passo indietro" di Silvio Berlusconi.

Aprendo l'incontro fra le opposizioni e le parti sociali, Pier Luigi Bersani aveva anticipato che nell'aria c'era l'idea di anticipare la manovra. "Qualcuno ha proposto di anticipare l'approvazione di parte delle misure previste nella manovra appena varata" spiegava Bersani, sottolineando però che non si può "anticipare una manovra che è sbagliata e iniqua", affermando che quindi "bisogna mantenere i saldi ma cambiare la manovra del governo". E infatti Giulio Tremonti e Silvio Berlusconi annunciano che la manovra sarà anticipata perché necessario il pareggio di bilancio entro il 2013. E così Bersani, a margine di una conferenza stampa tenuta a Cinisi, in provincia di Palermo, dopo la sua visita a Lampedusa, ribadisce che "siamo in una situazione drammatica, non solo per quanto riguarda mercati, titoli e borse, ma anche per l'economia reale" e di avere invece di fronte "un governo inconsapevole e palesemente impotente". Il segretario del PD rinnova quindi l'invito a "dare una svolta politica", chiedendo ancora una volta a Berlusconi "di fare un passo indietro" visto che il PD sarebbe pronto a "fare un passo in avanti". Pier Luigi Bersani rilancia quindi l'idea di un governo tecnico "nuovo, discontinuo, che aggreghi chi ci sta", avvertendo che se invece "non si vuole fare così" allora ognuno si prenderà le proprie "responsabilità". Bersani quindi afferma: "Siamo pronti a portare in Parlamento le nostre proposte anche ad agosto - concludendo - Ma se dall'altro lato non c'è un gesto politico, tutto quello che si fa rischia di essere vano".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: