le notizie che fanno testo, dal 2010

Bersani: 285mila euro a minorenne fatto privato? Berlusconi vergogna

Bersani sul Rubygate e sull'ipocrisia del governo e di "chi tace oggi". Il segretario del PD infiamma la platea della prima Conferenza Nazionale delle Donne Democratiche e dà appuntamento l'8 Marzo sotto Palazzo Chigi.

Pier Luigi Bersani, segretario del PD, ha concluso i lavori della prima Conferenza Nazionale delle Donne Democratiche che si è svolta a Roma. Proprio davanti all'altra metà del cielo del PD, Bersani ha dato appuntamento "a tutte le democratiche ed i democratici l'8 marzo davanti Palazzo Chigi" per consegnare le firme raccolte in questi mesi in tutta Italia per chiedere le dimissioni del premier.
Il segretario del PD non poteva e non ha voluto evitare l'argomento del Rubygate affermando, in sintesi, come si legge nel sito del partito democratico, "come la Maggioranza usi in modo insultante problemi reali come un diversivo, a pretesto per non parlare di Ruby".
Bersani di fronte alle donne del PD sottolinea: "In questo contesto non è più questione di destra, di sinistra o di centro, ma di dignità e chi tace oggi non so come parlerà domani".
E continua, infiammando la platea: "Essere processati per direttissima è fatto privato? La ricattabilità del presidente del consiglio è un fatto privato? Se viene fuori che ha dato 285mila euro in due mesi ad una minorenne è un fatto privato? Io non voglio essere governato da uno così". Le donne del PD rispondono a Bersani con un unico coro rivolto a Silvio Berlusconi "Vergogna! Vergogna!".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: