le notizie che fanno testo, dal 2010

Strage Piazza della Loggia, Bolognesi (PD): importanti sviluppi al processo di Milano

"Sono molto importanti gli sviluppi del processo bis in corso a Milano per la Strage di Piazza della Loggia, ne prendiamo atto positivamente, dando atto al procuratore Piantoni del gran lavoro fatto, come ha del resto riconosciuto anche la Cassazione respingendo l'assoluzione di tutti gli imputati e riconoscendo la validità degli elementi portati dall'accusa", così in una nota Bolognesi, deputato del Partito democratico e presidente dell'Associazione Vittime della Strage di Bologna.

"Sono molto importanti gli sviluppi del processo bis in corso a Milano per la Strage di Piazza della Loggia, ne prendiamo atto positivamente, dando atto al procuratore Piantoni del gran lavoro fatto, come ha del resto riconosciuto anche la Cassazione respingendo l'assoluzione di tutti gli imputati e riconoscendo la validità degli elementi portati dall'accusa" commenta Paolo Bolognesi, deputato del Partito democratico e presidente dell'Associazione Vittime della Strage di Bologna in merito alla richiesta di condannare all'ergastolo Maurizio Tramonte e Carlo Maria Maggi formulata dal pg Maria Grazia Omboni.
"Il ruolo degli ordinovisti neri nello stragismo italiano è storicamente accertato e stabilito in molti altri processi, - prosegue l'esponente dem - ora speriamo che si possa mettere definitivamente un punto certo anche contro Carlo Maria Maggi, il reggente di Ordine Nuovo nel Triveneto considerato dal pg milanese regista dell'organizzazione della strage, e Maurizio Tramonte considerato a tutti gli effetti, sempre secondo l'accusa, interno al gruppo eversivo dell'estrema destra veneta. La ricerca delle verità sulle stragi e i loro mandanti non si ferma: anche a Bologna abbiamo chiesto proprio oggi la riapertura del processo per la Strage del 1980 con il deposito di numerosissimi documenti che speriamo la magistratura del capoluogo emiliano prenderà presto in esame".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: