le notizie che fanno testo, dal 2010

Perugia: ritrovata morta "Fru Fru". Forse nessuna violenza

E' stata ritrovata morta la 25enne ("Fru Fru" per gli amici di Facebook) scomparsa nella notte tra sabato e domenica scorsa. Si attende l'esito dell'autopsia per capire con precisione la dinamica dell'incidente.

E' stata putroppo ritrovata morta la 25enne scomparsa nella notte tra sabato e domenica nei pressi di Perugia. Ieri i vigili del fuoco, coordinati con i carabinieri, avevano ritrovato l'auto della ragazza vicino a Civitella Benazzone, un borgo ad una quindicina di chilometri da Perugia, vicino al torrente Ventia. Questa mattina, poi, il ritrovamento del cadavere di E.B. ("Fru Fru" per gli amici di Facebook), pare rinvenuto con del fango addosso e disteso nei pressi di un'ansa del torrente. Il corpo sembra che fosse vestito tranne che per qualche indumento, che pare erano appoggiati su dei rami forse nel tentativo di farli asciugare. Sul luogo del ritrovamento del cadavere è giunto anche il medico legale Annamaria Verdelli, a cui spetterà il compito di ricostruire la dinamica della morte. Sul momento non ha voluto rilasciare nessuna dichiarazione anche se ad occhio pare che si sia già fatta un'idea delle cause che hanno portato al decesso la giovane E.B.. La 25enne prima di far perdere le proprie tracce aveva chiamato i carabinieri spiegando di essere stata violentata e che era rimasta bloccata perché l'auto era rimasta impantanata. Da quel momento il silenzio, anche perché probabilmente il cellulare si è scaricato durante la conversazione, tanto che è stato ritrovato spento nell'automobile.
Stando alle ultime indiscrezioni, riportate dall'Ansa, pare che sul corpo di della giovane non siano stati però ritrovati segni né di violenza né di lesioni, e forse si comincia a pensare che la ragazza possa essere morta a causa del freddo. Si ipotizza che la 25enne potrebbe essere caduta in acqua e avrebbe tentato di asciugare i vestiti. Questo potrebbe spiegare il fatto che alcuni indumenti erano appesi nelle vicinanze del cadavere. Naturalmente, per avere la certezza sulla causa della morte, bisognerà attendere l'esito dell'autopsia.
In queste ore, inoltre, i carabinieri stanno ascoltando alcune testimonianze di persone che potrebbero averla vista prima che l'auto si impantanasse vicino al torrente Ventia. Già ascoltata l'amica con cui era uscita la sera della scomparsa e i ragazzi nordafricani con cui si sono intrattenute nel bar.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# acqua# auto# autopsia# cellulare# Facebook# Perugia# violenza# vista