le notizie che fanno testo, dal 2010

Partecipate: no automatismo tra ricognizione ed esuberi, dicono sindacati

Cgil, Cisl e Uil sul riordino delle Partecipate.

"Il testo del decreto è ancora in fase di definizione visto che giovedì ci sarà la riunione tecnica in Conferenza Unificata con Regioni, Comuni e Province", spiegano in una nota i segretari confederali Vincenzo Colla (Cgil), Andrea Cuccello (Cisl) e Antonio Foccillo (Uil), al termine dell'incontro al Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione sul riordino delle società Partecipate.

"Abbiamo ribadito unitariamente che non può esserci alcun automatismo tra piani di ricognizione ed eventuali esuberi del personale, che vanno del tutto esclusi. - sottolineano - Abbiamo sostenuto la necessità di costruire un percorso condiviso di interlocuzione a livello nazionale e territorialeche possa creare una camera di compensazione nella gestione del processo di riforma".
"Vanno utilizzati tutti gli strumenti che si renderanno necessari per garantire la continuità occupazionale, professionale e di reddito dei lavoratori", concludono.

© riproduzione riservata | online: | update: 19/09/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Partecipate: no automatismo tra ricognizione ed esuberi, dicono sindacati
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI