le notizie che fanno testo, dal 2010

Serie A, Parma al Piola per sfida salvezza. Colomba: "Campo diverso"

Il Parma di Franco Colomba, reduce dalla vittoria sull'Udinese di settimana scorsa, sfida il Novara di Attilio Tesser penultimo in classifica. Secondo il tecnico crociato la gara riserverà insidie a causa del campo sintetico del Silvio Piola e, soprattutto, alla luce dei forfait di Gobbi e Modesto che potranno lasciare spazio al giovane brasiliano Ze Eduardo (classe '91) giudicato da Colomba "un jolly per centrocampo e difesa".

Oggi pomeriggio alle 18 andrà in scena una "sfida salvezza" anche se una delle due squadre vorrebbe qualcosa in più. Il Parma di Franco Colomba, dopo aver "ammazzato" le grandi Udinese e Napoli, cerca quei punti fondamentali a Novara contro la vice-fanalino di coda. Dall'altra parte gli uomini di Attilio Tesser cercano quella vittoria che manca dal 3 a 1 contro l'Inter del 20 settembre che aveva fatto sognare i tifosi piemontesi. Ma al tecnico gialloblu le difficoltà del Novara fanno però più paura che piacere: "Incontreremo le problematiche tipiche di una gara di campionato da giocare in trasferta, con un avversario che ha qualche difficoltà e quindi sarà motivato". Durante l'intervista in conferenza stampa, Colomba invita i suoi alla massima concentrazione che non deve mai mancare quando si incontrano squadre di un livello tecnico più basso. Inevitabile una battuta sul terreno di gioco, visto che il Silvio Piola, a differenza degli altri stadi di Serie A, utilizza un campo sintetico che non sempre è gradito. "E' un campo diverso - ammette Colomba - non ha la stessa elasticità di un terreno naturale. La frenata sarà differente così come il rimbalzo del pallone, ma non dobbiamo farne un problema insormontabile. Ci hanno giocato tutti quanti e ci giocheremo anche noi". Il problema principale per il ct crociato sarà invece l'indisponibilità dei due titolari Gobbi e Modesto e di Valdes. Spazio quindi a Rubin e Ze Eduardo, "alternative valide" secondo Colomba, che vede il brasiliano come "un giovane e interessante" e soprattutto "un jolly per centrocampo e difesa". Per quanto riguarda il reparto offensivo è quasi certo il forfait di Floccari, quindi ci si attende di vedere Graziano Pellè al fianco di Sebastian Giovinco.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: