le notizie che fanno testo, dal 2010

Parlamento UE contro media russi. Mosca: pronti a ritorsioni

Parlamento europeo ha votato una risoluzione che sollecita l'UE a "rispondere alle guerra mediatica scatenata della Russia". Vladimir Putin parla di "degrado politico" dell'Occidente mentre il portavoce del Ministero degli Esteri russo avverte che ci saranno ritorsioni da parte di Mosca.

Nella giornata di ieri il Parlamento europeo ha votato una risoluzione che pur non avendo valore di legge sollecita l'UE a "rispondere alle guerra mediatica scatenata della Russia", in particolare attraverso i network RT e Sputnik, bollati come "strumento di una ostile propaganda". A stretto giro il presidente russo Vladimir Putin aveva osservato come tale documento dimostra tutto "il degrado politico" dell'Occidente e la sua "idea della democrazia".

Oggi invece il portavoce del Ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha auspicato che alla risoluzione non seguiranno "applicazioni pratiche" da parte dell'Unione europea con l'obiettivo di "arginare il lavoro dei media russi" poiché in questo caso seguiranno ritorsioni da parte di Mosca.
Zakharova ha quindi definito tale documento come "paranoide" e parte di quella "demonizzazione costante nei confronti della Russia" chee proseguee ormai da tempo.

© riproduzione riservata | online: | update: 24/11/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Parlamento UE contro media russi. Mosca: pronti a ritorsioni
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI