le notizie che fanno testo, dal 2010

Dogane più severe per tutela Made in Italy: ok a rapporto M5S all'Europarlamento

Approvato al Parlamento europeo il rapporto dogane presentato dal MoVimento 5 Stelle.

"Esistono porti europei dove i controlli doganali sono rigorosi e attenti e altri dove lo sono meno. Questa situazione crea una concorrenza scorretta tra spedizionieri, amministrazioni portuali e Stati che l'Europa non può più accettare. Grazie a questo rapporto sarà più facile difendere i porti italiani dalle frontiere colabrodo che danneggiano il Made in Italy", dichiara Tiziana Beghin, titolare della Commissione per il commercio internazionale, che ha visto approvato al Parlamento europeo il suo rapporto dogane.

"Vogliamo che procedure e controlli siano omogenei e creino una competizione sana tra porti e aeroporti nei diversi Stati membri. - specifica la pentastellata - Vogliamo combattere la contraffazione e difendere l'eccellenza del Made in Italy dagli attacchi della concorrenza sleale. Trattamenti diversi e non coerenti sono la principale causa di perdite economiche che ricadono su consumatori, lavoratori, indotto ed erario (mancanza di dazi doganali). A tutto questo si aggiunge il problema della circolazione di merci contraffatte che entrano nel nostro Paese attraverso quelle dogane che 'chiudono un occhio'".

"Abbiamo scritto questo rapporto insieme ai cittadini e grazie alle preziose segnalazioni degli operatori del settore, che abbiamo ascoltato durante il tour #RapportoDogane che abbiamo organizzato nei porti di Genova, Trieste, Taranto, Gioia Tauro e Palermo. Adesso la Commissione europea deve recepire queste indicazioni che arrivano dal Parlamento europeo", conclude l'eurodeputata 5 Stelle.

© riproduzione riservata | online: | update: 17/05/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Dogane più severe per tutela Made in Italy: ok a rapporto M5S all'Europarlamento
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI