le notizie che fanno testo, dal 2010

Paris Hilton: la marijuana non le rovina le vacanze

Paris Hilton stavolta è stata fortunata, i gendarmi corsi l'anno fatta passare, nessun procedimento giudiziario contro di lei è stato avviato, sembra infatti che la marijuana fosse poca e per uso personale (meno di un grammo). Tra poco la Hilton sbarcherà a Porto Cervo in Sadregna.

Nuovi guai per Paris Hilton che zompando di Stato in Stato per tutte le feste e gli incontri mondani possibili e immaginabili ogni tanto viene arrestata o fermata per qualche grammo di droga leggera.
Stavolta Paris è stata fermata per possesso di marijuana all'aeroporto di Figari, in Corsica dove era appena arrivata da Parigi.
L'erede della famosa catena d'alberghi "Hilton", scendeva come una vamp le scalette del suo jet privato che l'aveva dolcemente trasportata sulle nuvole dalla capitale francese alla terra dei duri corsi.
I gendarmi corsi non si sono ipnotizzati per l'atterraggio della bionda Hilton e prontamente hanno controllato il bagaglio a mano trovando la marijuana, di cui Paris non è nuova all'uso.
Ma stavolta Paris Hilton l'ha fatta franca, nessun procedimento giudiziario contro di lei è stato avviato, sembra infatti che la marijuana fosse poca e per uso personale (meno di un grammo).
Le cronache dicono che questo piccolo quantitativo di marijuana fortunatamente non ha rovinato le vacanze di Paris che sbarcherà con il suo yacht tra pochi giorni a Porto Cervo in Sardegna, forse anche per dimenticare il "fermo" per la "cannetta" fumata durante Brasile-Olanda in occasione dei Mondiali di Calcio in Sudafrica.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: