le notizie che fanno testo, dal 2010

Paralimpiadi 2012 vela: al via le gare. Azzurri dello skud penalizzati

Dopo due prove, gli azzurri dello skud sono quinti con 11 punti a causa di una penalità dovuta ad una dimenticanza e al peso dell'imbarcazione. Dopo le prime due gare di vela di queste Paralimpiadi 2012 di Londra, il singolista Fabrizio Olmi è nono mentre nel Sonar l'Italia è al decimo posto.

Prendono il via in queste Paralimpiadi 2012 di Londra le prime gare di vela. Come riporta il CIP (Comitato Italiano Paralimpico), dopo le prime due prove, l'equipaggio azzurro dello skud, formato da Marco Gualandris (AV Alto Sebino) e Marta Zanetti (CV Alto Adriatico) è al quinto posto in classifica provvisoria con i parziali 5-6 DPI (penalità discrezionale imposta) e 11 punti. La penalità è stata assegnata agli azzurri perché prima della seconda prova l'equipaggio ha consegnato una bussola al tecnico per riparazioni, sconrdandosi però di installarlo nuovamente prima della partenza della seconda gara e senza notificare della dimenticanza lo stazzatore. Quella bussola serviva soprattutto per raggiungere il peso minimo, visto che da una ispezione l'imbarcazione italiana risultava essere 600 grammi sotto. La penalità assegnata è di 2 punti e quindi, nonostante Gualandris-Zanetti hanno tagliato il traguardo quarti, il parziale mostra 6. Nello skud 18, per il momento, sono in testa i britannici Alexandra Rickham e Niki Birrell a 3 punti seguiti, a pari punti, da Dan Fitzgibbon e Liesl Tesch (Austria). Terzi John McRoberts e Stacie Louttit (Canada) a 7 punti. Nella vela 2.4, invece, il singolista Fabrizio Olmi (AV Alto Sebino) dopo due prove è al nono posto in classifica provvisoria con i parziali 10-6 e 16 punti. Prima la britannica Helena Lucas a 3 punti, secondo il francese Damien Seguin (5) e terzo Thierry Schmitter (NED) a 7 punti. Nel Sonar, invece, l'equipaggio azzurro formato da Antonio Squizzato (SC Garda Salò), Massimo Dighe (GS Fiamme Azzurre) e Paola Protopapa (CC Aniene) dopo due prove è al decimo posto con i parziali 7-11 e 18 punti. Primi gli australiani Harrison, Harris e Churm con 4 punti, secondi i tedeschi Kroker, Mainika e Prem a quota 7 e terzo i francesi Jourdren, Vicary e Flageul a pari punti.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: