le notizie che fanno testo, dal 2010

Paralimpiadi 2012: ciclista Macchi escluso, si avvalse di Ferrari

Ancor prima di inziare, le Paralimpiadi fanno già notizia. Sulla scia della vicenda legata ad Alex Schwazer, il ciclista Fabrizio Macchi, atleta paralimpico, è stato escluso da Londra 2012 e sospeso per 8 mesi. E' accusato di esservi avvalso della consulenza del dottor Michele Ferrari.

A soli 4 giorni dall'apertura delle Paralimpiadi di Londra 2012, arriva già una brutta notizia per l'Italia, e per lo sport. Pochi giorni fa il settimanale Panorama, che sta seguendo l'inchiesta sul doping che coinvolge anche il marciatore Alex Schwazer, aveva rivelato di un possibile coinvolgimento di un atleta paralimpico, il ciclista Fabrizio Macchi, nell'indagine della Procura di Padova sul dottor Michele Ferrari. Il CIP (Comitato Italiano Paralimpico) aveva immediatamente emesso una nota sottolineando di stare "seguendo, con estrema attenzione e la dovuta cautela, il caso", informando di aver incaricato il Segretario Generale, dott. Marco Giunio De Sanctis, di avviare i primi contatti con gli organi competenti per un necessario approfondimento in merito alla posizione dell'atleta. In un comunicato di ieri, il CIP rende quindi noto che a seguito dell'audizione tenutasi presso la Procura Antidoping del CONI, presieduta dal dott. Ettore Torri, il ciclista paralimpico Fabrizio Macchi è stato deferito al Tribunale Nazionale Antidoping del CONI per violazione delle norme che vietano agli atleti di avvalersi della consulenza o prestazione di soggetti inibiti, con la richiesta di sospensione dall'attività per mesi otto. Il CONI infatti precisa che Fabrizio Macchi si sarebbe avvalso della consulenza e della prestazione di un soggetto inibito durante il periodo 2007-2010, e quindi in modo continuo e reiterato, violando le disposizioni normative succedutesi durante il suddetto periodo. Il CIP infine conclude che, considerate le norme sportive antidoping, viene disposta l'esclusione dell'atleta Fabrizio Macchi dalla Squadra Italiana che prenderà parte ai Giochi Paralimpici di Londra 2012. Da precisare che Macchi non risulta positivo al doping, e l'altleta si difende spiegando: "Ferrari non mi ha mai seguito, lo conosco perché sua figlia ha fatto la tesi in scienze motorie su di me".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: