le notizie che fanno testo, dal 2010

Papa Francesco ridurrà la distanza tra Chiesa e società. Sarà svolta

Il Presidente dell'Associazione "Cattolici in Movimento" Luigi Cerciello, salutando l'elezione di Jorge Mario Bergoglio, fa notare che con Papa Francesco "si preannuncia un Pontificato che fondandosi sull'umiltà e sulla preghiera contribuirà in maniera determinante a contrarre la distanza tra Chiesa e società".

Il Presidente dell'Associazione Cattolici in Movimento, Luigi Cerciello, fa notare il "benvenuto del mondo al Papa della speranza". "Segnato da una povertà materiale e spirituale senza precedenti nella storia dell'uomo, il mondo accoglie con gioia l'elezione al soglio pontificio del Cardinale Jorge Mario Bergoglio come l'atteso grande motivo di speranza per il futuro dell'umanità" sottolinea in una nota Cerciello, aggiungendo: " Alla sua prima apparizione sulla Loggia delle Benedizioni Papa Francesco , la cui vita parla di un austero uomo di Chiesa contraddistinto da una spiccata attenzione alle questioni sociali e da una particolare sensibilità verso le condizioni dei più bisognosi, è assurto a Papa del popolo". Il Presidente dell'Associazione Cattolici in Movimento si dice quindi "certo che, evocando i toccanti momenti avvicendatisi nella giornata di ieri, gli storici si soffermeranno a lungo sull'incredibile simbiosi e sullo straordinario afflato instauratisi sin da subito tra la gente e il nuovo Pontefice". Luigi Cerciello infine sottolinea: "Da un lato è già di fatto scorgibile la forte spinta che la guida di Papa Francesco imprimerà alla missione evangelizzatrice della Chiesa e al rafforzamento della fede nei milioni di credenti che popolano il mondo. Dall'altro, si preannuncia un Pontificato che fondandosi sull'umiltà e sulla preghiera contribuirà in maniera determinante a contrarre la distanza tra Chiesa e società. - e conclude - Da ieri la Chiesa Universale si avvia ad una autentica svolta".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: