le notizie che fanno testo, dal 2010

Papa Francesco non ha avuto "l'intenzione" di fare un esorcismo. Video

Papa Francesco non ha avuto l'intenzione di fare un esorcismo, precisa padre Federico Lombardi a Tv2000. E' infatti l'intenzione il "dato dirimente" della questione, che trasforma il gesto compiuto su un malato da Papa Francesco da preghiera ad esorcismo.

Si è diffusa ormai la notizia, ed il video, sul presunto esorcismo compiuto da Papa Francesco dopo la Messa di Domenica di Pentecoste. Una notizia che anche Tv2000, la televisione dei vescovi, ha contribuito a divulgare diffondendo lo spot della puntata "Vade Retro" che andrà in onda venerdì 24 maggio alle ore 22:20 (e, in replica, il sabato alle 16:55 e la domenica alle 17:15), dove si racconta: "Il Pontefice si avvicina a questo ragazzo, il sacerdote lo presenta al Papa dicendogli che ha bisogno di esorcismo. L'espressione del Pontefice si fa seria, stende le mani su di lui e prega intensamente". La voce fuori campo che introduce la puntata di "Vade Retro" prosegue quindi spiegando: "Gli esorcisti non hanno dubbi, è stata una preghiera di liberazione o un vero e proprio esorcismo".

Interpellato al riguardo, padre Gabriele Amorth rivale che l'uomo del video, messicano, è posseduto da "quattro demoni" e si dice convinto che Papa Francesco abbia compiuto "un vero esorcismo" perché, sottolinea: "Un esorcismo è anche mettere le mani sul capo e pregando, con parole sue e libere, senza bisogno di seguire determinati rituali". Eppure, in una breve nota, padre Federico Lombardi chiarisce che Papa Francesco "non ha inteso compiere alcun esorcismo. Ma, come fa frequentemente per le persone malate e sofferenti che gli si presentano, ha semplicemente inteso pregare per una persona sofferente che gli era stata presentata". A chiarire quindi la questione ci pensa Dino Boffo, direttore di Tv2000, che spiega come in questo caso "l'intenzione è il dato dirimente, perché è colui che fa l'esorcismo che può dire se sta facendo l'esorcismo, sta dando una benedizione o sta facendo una preghiera di liberazione. L'intenzione del soggetto è molto importante, tanto più se è il Papa".

Intervistato da Tv2000, padre Federico Lombardi infatti precisa: "Abbiamo visto le immagini, che certamente ci hanno colpito, di una una persona sofferente che è stata presentata al Santo Padre. Abbiamo visto con quale attenzione e con quale affetto il Papa si è rivolto ed ha osservato questa persona, come tutte le persone che gli vengono presentate. E' impressionante come il Papa segua, accoglie, partecipa al dolore delle persone che gli vengono presentate nelle udienze o al termine delle celebrazioni. - aggiungendo - Quello che è importante capire bene è quale è stata l'intenzione che il Papa ha avuto nel pregare per questa persona. In questo senso è importante chiarire bene che il Papa non ha inteso fare un esorcismo. Il Papa ha inteso pregare per una persona sofferente, così come fa per tutte le persone sofferenti che gli vengono presentate. In questo senso bisogna essere precisi e rispettosi della intenzione del Santo Padre, perché in questo caso non è stata affatto quella di compiere un esorcismo".

Infine, Dino Boffo si scusa "per aver involontariamente determinato la diffusione di una notizia vera ma vera solo in parte e in parte non vera, perché il Papa non si riconosce nella parola esorcismo", riferendosi allo spot della trasmissione "Vade Retro". Boffo insiste ancora nelle scuse "per aver intaccato la verità dei fatti e per le persone coinvolte" aggiungendo: "In particolare mi scuso con il Santo Padre. Non volevamo caricarlo di un gesto che non aveva intenzione di compiere".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: