le notizie che fanno testo, dal 2010

Papa Francesco in Cile: al limite di una guerra nucleare, ho davvero paura

Durante il suo viaggio in aereo verso il CIle, Papa Francesco avverte che "siamo al limite" per lo scoppio di una guerra nucleare, ammettendo di avere "davvero paura".

Papa Francesco, durante il suo viaggio in aereo che lo porterà ad atterrare alle ore 20:00 (ora locale) in Cile, ha distribuito ai giornalisti presenti la foto monito contro ogni conflitto, soprattutto atomico, già diffusa il 30 dicembre su un cartoncino in occasione del suo messaggio di pace.
La foto ritrae un bambino con in spalla il fratellino morto nel bombardamento nucleare avvenuto a Nagasaki del 1945, mentre attende il suo turno per far cremare il corpicino senza vita. La tragica immagine fu scattata dal fotografo statunitense Joseph Roger O'Donnell.
Sul retro della foto Papa Francesco ha voluto far stampare la frase "Il frutto della guerra". Ai giornalisti in viaggio con il Pontefice verso il Cile, Bergoglio ha quindi ammesso di aver "davvero paura" che possa scoppiare una guerra nucleare. "Siamo al limite. - avverte Papa Francesco - Basta un incidente per innescare la guerra. Di questo passo la situazione rischia di precipitare. Quindi bisogna distruggere le armi, adoperarci per il disarmo nucleare".

© riproduzione riservata | online: | update: 15/01/2018

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Papa Francesco in Cile: al limite di una guerra nucleare, ho davvero paura
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI