le notizie che fanno testo, dal 2010

Papa Francesco: discernere i segni dei tempi. Sinodo, tumore e complotti

Mentre si cerca ancora di comprendere cosa c'è dietro la notizia sul tumore al cervello di Papa Francesco, il Pontefice durante la Messa a Santa Marta esorta: "Il nostro lavoro è guardare cosa succede dentro di noi, discernere i nostri sentimenti, i nostri pensieri; e cosa accade fuori di noi e discernere i segni dei tempi. Col silenzio, con la riflessione e con la preghiera".

Mentre si cerca ancora di comprendere cosa c'è dietro la notizia sul tumore al cervello di Papa Francesco, smentita ufficialmente dal Vaticano ma confermata da Quotidiano.net, il Pontefice riflette "sui segni dei tempi". Nell'omelia durante la Messa a Santa Marta, Papa Francesco approfondisce alcuni passaggi della Lettera ai Romani di San Paolo e del Vangelo odierno, nel quale Gesù punta il dito contro gli "ipocriti" perché questi sanno "valutare l'aspetto della terra e del cielo" ma non il "tempo" in cui Dio si è fatto uomo.

"Abbiamo questa libertà di giudicare quello che succede fuori di noi. Ma per giudicare dobbiamo conoscere bene quello che accade fuori di noi. - esorta quindi Papa Francesco - E come si può fare questo? Come si può fare questo, che la Chiesa chiama conoscere i segni dei tempi?". Papa Francesco quindi aggiunge: "I tempi cambiano. E' proprio della saggezza cristiana conoscere questi cambiamenti, conoscere i diversi tempi e conoscere i segni dei tempi. Cosa significa una cosa e cosa un'altra. E fare questo senza paura, con la libertà".
Papa Francesco però sottolinea: "Questo è un lavoro che di solito noi non facciamo: ci conformiamo, ci tranquillizziamo con ‘mi hanno detto, ho sentito, la gente dice, ho letto…'. Così siamo tranquilli… Ma qual è la verità? Qual è il messaggio che il Signore vuole darmi con quel segno dei tempi? - domanda - Per capire i segni dei tempi, prima di tutto è necessario il silenzio: fare silenzio e osservare. E dopo riflettere dentro di noi".
Il Santo Padre precisa ancora: "Silenzio, riflessione e preghiera. Soltanto così potremo capire i segni dei tempi, cosa Gesù vuol dirci". Papa Francesco spiega quindi che tutti possono capire i segni dei tempi, se guidati dallo Spirito Santo. Anche quelli eventualmente nasconti nel possibile "complotto" che punta ad influenzare le decisioni del sinodo sulla famiglia.

Papa Francesco quindi conclude: "I tempi cambiano e noi cristiani dobbiamo cambiare continuamente. Dobbiamo cambiare saldi nella fede in Gesù Cristo, saldi nella verità del Vangelo, ma il nostro atteggiamento deve muoversi continuamente secondo i segni dei tempi. Siamo liberi. Siamo liberi per il dono della libertà che ci ha dato Gesù Cristo. Ma il nostro lavoro è guardare cosa succede dentro di noi, discernere i nostri sentimenti, i nostri pensieri; e cosa accade fuori di noi e discernere i segni dei tempi. Col silenzio, con la riflessione e con la preghiera".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: