le notizie che fanno testo, dal 2010

Papa Francesco a Peres e Abbas: venite in Vaticano per cercare la pace

Al termine del Regina Caeli in Piazza della Mangiatoia a Betlemme, Papa Francesco invita il Presidente Mahmoud Abbas e il Presidente Shimon Peres a San Pietro. Per cercare la pace tra Israele e Palestina, Papa Francesco offre infatti la sua "casa in Vaticano per ospitare questo incontro di preghiera" perché "costruire la pace è difficile, ma vivere senza pace è un tormento".

Dopo l'omelia pronunciata nel corso della Santa Messa a Betlemme, interamente incentrata nello spiegare che i bambini sono il segno dei tempi perché "segno 'diagnostico' per capire lo stato di salute di una famiglia, di una società, del mondo intero", Papa Francesco recita il Regina Caeli, la preghiera mariana del tempo pasquale. Al termine, Papa Francesco stupisce l'intera Piazza della Mangiatoia perché invita il Presidente Mahmoud Abbas e al Presidente Shimon Peres non solo ad elevare "un’intensa preghiera invocando da Dio il dono della pace" ma anche ad incontrarsi insieme al Pontefice a San Pietro. Per cercare la pace tra Israele e Palestina, Papa Francesco offre infatti la sua "casa in Vaticano per ospitare questo incontro di preghiera". Papa Francesco sottolinea: "Tutti desideriamo la pace; tante persone la costruiscono ogni giorno con piccoli gesti; molti soffrono e sopportano pazientemente la fatica di tanti tentativi per costruirla. E tutti - specialmente coloro che sono posti al servizio dei propri popoli - abbiamo il dovere di farci strumenti e costruttori di pace, prima di tutto nella preghiera". Papa Francesco conclude: "Costruire la pace è difficile, ma vivere senza pace è un tormento. Tutti gli uomini e le donne di questa Terra e del mondo intero ci chiedono di portare davanti a Dio la loro ardente aspirazione alla pace".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: