le notizie che fanno testo, dal 2010

Le Iene: video Papa Francesco e Noemi. Genitori: metodo Stamina in Vaticano

Lo scorso mercoledì, Papa Francesco in Udienza Generale ha chiesto di pregare per Noemi, una bimba di 16 mesi affetta da SMA. Ieri, a Le Iene, il video dell'incontro tra Papa Francesco ed i genitori di Noemi, che chiedono di poter effettuare il metodo Stamina in Vaticano, visto che lo Stato italiano ha bocciato la sperimentazione.

Lo scorso mercoledì, durante l'Udienza Generale, Papa Francesco ha chiesto di pregare per la piccola Noemi, affetta da SMA (Atrofia Muscolare Spinale), i cui genitori lottano per poter utilizzare il controverso metodo Stamina. Papa Francesco aveva spiegato di aver incontrato poco prima dell'Udienza Generale la piccola con i genitori, e ieri Le Iene, in esclusiva, mandano in onda il video di questa visita. Come spiega la iena Golia "le immagini sono state girate nella residenza del Papa in Vaticano, con una piccola macchina fotografica da una suora". Non è chiaro, però, se queste immagini fossero destinate, fin dall'origine, alla pubblicazione. Per il momento, la Sala Stampa della Santa Sede non ha commentato.

Nel video de Le Iene si vede Papa Francesco incontrare Noemi ed ascoltare i suoi genitori, che affermano: "L'unica possibilità che ha attualmente sono le cure staminali col metodo Stamina". A Papa Francesco, poi, il padre di Noemi chiede esplicitamente: "Padre, se l'Italia condanna mia figlia, Voi che siete il Vaticano, un altro Stato, datemela questa possibilità di fare le cellule staminali". La risposta di Papa Francesco è stata: "Io ho specificato a Monsignor Corrado (Krajewski, ndr) di occuparsi di qualcuno che venga a trovarvi". Il padre di Noemi insiste, riferendo: "L'ideatore del metodo Stamina, Vannoni, mentre il medico è Andolina, mi ha chiamato per dirmi 'Se il Padre vuole io domani curo gratuitamente Noemi in Vaticano' ".

Monsignor Corrado Krajewski risponde al padre di Noemi spiegando: "Ci pensiamo di risolvere con i medici tutto questo, - assicurando - credici, tutto quello che sarà possibile facciamo". Ma il padre di Noemi continua: "Però ascoltate loro, loro dovete ascoltare, ascoltate il suo medico (dottor Villanova, ndr) non alscoltate altri medici, chiamate loro perché hanno le cartelle cliniche dei miglioramenti dei bimbi, perché migliorano veramente. Nessuno ce l'ha, nemmeno il Ministro della Salute le ha volute". Dopo la benedizione a Noemi, Papa Francesco assicura la famiglia Sciarretta: "Contate sulle mie preghiere che io farò, e anche il lavoro, tutto quello che si può fare lo faremo". Il padre della bimba conclude: "Padre, per noi il tempo è vitale, non facciamo assolutamente passare questa cosa".

Il padre di Noemi, infatti, spiega che l'interessamento di Papa Francesco ha ridato "la speranza in migliaia di persone e in tutte le famiglie" che vivono situazioni simili a quelle della famiglia Sciarretta. Ad alimentarla, il servizio de Le Iene, lo stesso programma che nel 2013 ha acceso i "riflettori dei media" sul medoto Stamina, mostrandone "l'utilizzo su alcuni bambini affetti da diverse malattie neuro-degenerative", come riporta Wikipedia, tanto da divenire "oggetto di proteste popolari in favore della cura".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: