le notizie che fanno testo, dal 2010

La servidumbre delle donne nella Chiesa: Papa Francesco e il teaser a Scalfari

Papa Francesco continua a lasciare "perplesso" chi non capisce che tipo di "nuovo prodotto" intende presentare dopo il continuo "teaser" che rischia, a questo punto, di diventare esso stesso un contenuto. Papa Francesco dice di "soffrire" quando vede "nella Chiesa che il ruolo di servizio della donna scivola verso un ruolo di servidumbre (schiavitù, ndr)", ma come di consueto non dà risposte. Sempre che non le riservi ad Eugenio Scalfari.

"A me piace anche pensare che la Chiesa non è 'il' Chiesa, è 'la' Chiesa. La Chiesa è donna, è madre, e questo è bello" afferma Papa Francesco nel corso dell'Udienza ai partecipanti al Seminario di studio sul tema "Dio affida l'essere umano alla donna" (cfr MD, 30), promosso dal Pontificio Consiglio per i Laici in occasione del XXV anniversario della Lettera Apostolica del Beato Papa Giovanni Paolo II Mulieris dignitatem (10-12 ottobre 2013). Una affermazione che, a quanto pare, Papa Francesco avrebbe persino anticipato ad Eurgenio Scalfari al termine della loro prima intervista, quanto il Pontefice fissa con il fondatore de La Repubblica un nuovo incontro per parlare "anche del ruolo delle donne nella Chiesa".

Nel corso dell'Udienza Papa Francesco quindi prosegue: "Anche nella Chiesa è importante chiedersi: quale presenza ha la donna? - e aggiunge - Io soffro, dico la verità, quando vedo nella Chiesa o in alcune organizzazioni ecclesiali che il ruolo di servizio (che tutti noi abbiamo e dobbiamo avere) che il ruolo di servizio della donna scivola verso un ruolo di servidumbre (schiavitù, ndr). Non so se si dice così in italiano. Mi capite? Servizio. Quando io vedo donne che fanno cose di servidumbre, è che non si capisce bene quello che deve fare una donna". A questo punto, Papa Francesco domanda: "Quale presenza ha la donna nella Chiesa? Può essere valorizzata maggiormente?". Come di consueto, anche questa volta Papa Francesco, però, non risponde alle domande che lui stesso pone e si pone.

Qualcuno a questo punto quindi teme che le prime risposte possano arrivare ancora una volta dalle pagine di La Repubblica, visto che in una clip video proiettata in anteprima a Mestre nel corso della Repubblica delle Idee, Eugenio Scalfari rivela ad Ezio Mauro le ultime battute di Papa Francesco al termine del loro primo colloquio, trascritto qui di seguito. Papa Francesco dice: "Parleremo come prossimo argomento del problema delle donne. Adesso non le anticipo nulla, tranne una cosa: la Chiesa". Scalfari quindi domanda: "Santità, in che senso mi dice la Chiesa?". Papa Francesco ribadisce: "La Chiesa - e aggiunge - La Chiesa è femminile". Papa Francesco sembra quindi calarsi in una modernità dove il "teaser" (leggi Papa Francesco e Scalfari: quando gli "Oi dialogoi" sono solo un teaser) spesso rischia di diventare esso stesso un contenuto. A questo punto, c'è chi comincia a chiedersi, sempre più perplesso come Lucrecia Rego de Planas, quando Papa Francesco intenderà presentare il "nuovo prodotto", per capire finalmente quanto si differenzierà da quello che sta sul "mercato" da oltre 2mila anni e che si regge su verità "infallibili".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: