le notizie che fanno testo, dal 2010

Enciclica Papa Francesco Laudato si': Pdf testo ufficiale

Finalmente presentato il testo ufficiale dell'enciclica Laudato si' di Papa Francesco, lettera pastorale dedicata all'ambiente, che è possibile scaricare in Pdf sul sito del Vaticano. Nell'enciclica Laudato si', Papa Francesco sottolinea che "la violenza che c'è nel cuore umano ferito dal peccato si manifesta anche nei sintomi di malattia che avvertiamo nel suolo, nell'acqua, nell'aria e negli esseri viventi".

Finalmente presentato il testo ufficiale dell'enciclica Laudato si' di Papa Francesco, lettera pastorale dedicata all'ambiente. Sul sito del Vaticano è possibile scaricare l'enciclica Laudato si' di Papa Francesco in Pdf. Il Santo Padre all'inizio dell'enciclica Laudato si' sottolinea come "siamo cresciuti pensando che eravamo (..) proprietari e dominatori, autorizzati a saccheggiare" la nostra casa comune, cioè la Terra. Papa Francesco quindi spiega: "La violenza che c'è nel cuore umano ferito dal peccato si manifesta anche nei sintomi di malattia che avvertiamo nel suolo, nell'acqua, nell'aria e negli esseri viventi. Per questo, fra i poveri più abbandonati e maltrattati, c'è la nostra oppressa e devastata terra, che «geme e soffre le doglie del parto» (Rm 8,22). - aggiungendo - Dimentichiamo che noi stessi siamo terra (cfr Gen 2,7). Il nostro stesso corpo è costituito dagli elementi del pianeta, la sua aria è quella che ci dà il respiro e la sua acqua ci vivifica e ristora". Il Pontefice ricorda quindi San Francesco d'Assisi il quale ogni volta che "guardava il sole, la luna, gli animali più piccoli, la sua reazione era cantare, coinvolgendo nella sua lode tutte le altre creature" che chiamava "per quanto piccole, con il nome di fratello o sorella". Papa Francesco quindi specifica: "Questa convinzione non può essere disprezzata come un romanticismo irrazionale, perché influisce sulle scelte che determinano il nostro comportamento. - avvertendo - Se noi ci accostiamo alla natura e all'ambiente senza questa apertura allo stupore e alla meraviglia, se non parliamo più il linguaggio della fraternità e della bellezza nella nostra relazione con il mondo, i nostri atteggiamenti saranno quelli del dominatore, del consumatore o del mero sfruttatore delle risorse naturali, incapace di porre un limite ai suoi interessi immediati. Viceversa, se noi ci sentiamo intimamente uniti a tutto ciò che esiste, la sobrietà e la cura scaturiranno in maniera spontanea. La povertà e l'austerità di san Francesco non erano un ascetismo solamente esteriore, ma qualcosa di più radicale: una rinuncia a fare della realtà un mero oggetto di uso e di dominio". L'enciclica Laudato si' di Papa Francesco si chiude invece ricordando che è nell'Eucaristia che "il creato trova la sua maggiore elevazione", aggiungendo: "L'Eucaristia è anche fonte di luce e di motivazione per le nostre preoccupazioni per l'ambiente, e ci orienta ad essere custodi di tutto il creato".