le notizie che fanno testo, dal 2010

Diretta Messa inizio Pontificato e Papa Francesco in jeep o papamobile

Si celebra oggi la Messa di inizio del Ministero Petrino del Vescovo di Roma, ma prima Papa Francesco salirà sulla jeep o sulla papamobile per un giro tra la folla di Piazza San Pietro. E' possibile seguire la diretta di tutto l'evento su Tv 2000, anche streaming, e probabilmente anche su Rai 1 e Rai Tv.

Si celebra oggi, festa di San Giuseppe, la Messa di inizio del Ministero Petrino del Vescovo di Roma, Papa Francesco. Tutto l'evento che precederà e accompagnerà la Messa di inizio Pontificato di Papa Francesco sarà seguita in diretta da Tv 2000, anche via streaming , e probabilmente anche Rai 1 (e Rai Tv) insieme ai canali di all-news seguiranno la celebrazione. Prima della Messa di inizio del Ministero Petrino, Papa Francesco partirà intorno alle 8:45 dalla Casa Santa Marta e con la jeep o la papamobile farà un giro tra la folla di Piazza San Pietro. Verso le 9:15 Papa Francesco rientrerà nella Sacrestia presso la Pietà, per indossare i paramenti sacri, mentre la Messa di inizio Pontificato è prevista per le ore 9:30. La celebrazione, ha ricordato padre Federico Lombardi, inizierà con l'ingresso di Papa Francesco nella Basilica, che si recherà prima di tutto alla tomba di San Pietro, tra gli squilli delle trombe d'argento e il "Tu es Petrus". Presso la Tomba di San Pietro, Papa Francesco riceverà il Pallio, lo stesso di Benedetto XVI, l'Anello del Pescatore e l'Evangeliario.

Papa Francesco quindi risalirà dalla Confessione al piano della Basilica, ed inizierà la processione, che sarà accompagnata dal canto delle "Laudes Regiae", che termina sul Sagrato di San Pietro. A quel punto, dopo aver effettuato tutti i riti specifici dell'inaugurazione del Pontificato, comincia la Messa di inizio del Ministero Petrino del Vescovo di Roma, che è quella della Solennità di San Giuseppe. A concelebrare la Santa Messa, insieme a Papa Francesco, tutti i Cardinali presenti a Roma a cui si aggiungono i Patriarchi e Arcivescovi maggiori orientali presenti, il Segretario del Collegio cardinalizio e due Padri Generali religiosi, quello dei Francescani Minori, Carballo – Presidente dell'Unione dei Generali – e quello dei Gesuiti, Nicolàs, Vicepresidente dell'Unione dei Generali. Padre Federico Lombardi spiega che il Vangelo sarà annunciato in greco, per manifestare che la Chiesa universale è composta dalle grandi tradizioni di Oriente e di Occidente. Papa Francesco terrà quindi l'omelia, in italiano e probabilmente amplierà il discorso scritto con qualche considerazione a braccio. "Alla fine della celebrazione Papa Francesco, dopo aver deposto le vesti liturgiche, andrà davanti all'altare centrale della Basilica di San Pietro per salutare i Capi delle Delegazioni ufficiali dei diversi Paesi", conclude padre Federico Lombardi.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: