le notizie che fanno testo, dal 2010

Terrorismo nucleare: pene basse era una follia legislativa del PD, dice Romani

"L'approvazione del nostro emendamento, a prima firma Caliendo, al ddl che ratifica alcuni accordi internazionali in materia di terrorismo, sana un errore gravissimo privo di qualsiasi logica e in contrasto con le più elementari regole del diritto penale", afferma in una nota Paolo Romani, parlamentare di FI.

"Forza Italia fa prevalere il buon senso e argina una vera e propria follia legislativa della maggioranza e del governo. L'approvazione del nostro emendamento - espone in un comunicato il senatore azzurro Paolo Romani -, a prima firma Caliendo, al ddl che ratifica alcuni accordi internazionali in materia di terrorismo, sana un errore gravissimo privo di qualsiasi logica e in contrasto con le più elementari regole del diritto penale. Prevedere, infatti per chi crea o utilizza un ordigno nucleare una pena da sei a dodici anni sarebbe stato da incoscienti e ci avrebbe esposti al ridicolo sullo scenario internazionale. E' davvero incredibile che su una materia così delicata, soprattutto in questo momento storico, ci sia tanta superficialità e palese incompetenza da parte del PD. Ma la nostra proposta emendativa era talmente ragionevole che anche una parte della maggioranza l'ha sostenuta e ci ha consentito di ottenere un risultato positivo nell'interesse del Paese."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: