le notizie che fanno testo, dal 2010

Ddl povertà: con reddito di inclusione si colma lacuna grave, dice Beni (PD)

"Con il reddito di inclusione per il contrasto della povertà assoluta approvato oggi dalla Camera, il nostro paese colma finalmente una grave lacuna. È un fatto importante, tanto più alla luce dei dati preoccupanti sulla povertà in Italia resi noti proprio oggi dall'Istat", spiega in un comunicato Paolo Beni, politico dem.

"Con il reddito di inclusione per il contrasto della povertà assoluta approvato oggi dalla Camera, il nostro paese colma finalmente una grave lacuna" assicura in una nota deputato PD Paolo Beni.

"È un fatto importante, tanto più alla luce dei dati preoccupanti sulla povertà in Italia resi noti proprio oggi dall'Istat.- prosegue - La misura, destinata al milione e mezzo di famiglie sotto la soglia di povertà, sarà universale ma vincolata alla prova dei mezzi e verrà attuata in modo uniforme su tutto il territorio nazionale come livello essenziale delle prestazioni. Si comporrà di un sussidio economico e di una componente di servizi di presa in carico e accompagnamento delle situazioni di fragilità da parte degli enti territoriali."

"È significativo che il provvedimento rifugga da un approccio meramente assistenziale e miri a superare la condizione di povertà attraverso l'inclusione sociale e lavorativa dei beneficiari. - precisa - Vista l'entità delle risorse disponibili, per il primo anno l'intervento sarà limitato alle situazioni più gravi, prevedendo una successiva graduale estensione del beneficio fino a raggiungere tutta la platea dei beneficiari. Mentre il MoVimento 5 Stelle continua a fare demagogia sbandierando un fantomatico e aleatorio reddito di cittadinanza, noi stiamo realizzando misure realistiche e concrete che miglioreranno da subito le condizioni di vita di tante persone e rappresentano una svolta netta in direzione di una maggiore equità sociale".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: