le notizie che fanno testo, dal 2010

Ddl concorrenza: troppe delege e rinvii ad altri provvedimenti, lamenta Pelino (Fi)

"Quello di Matteo Renzi è un governo-delega. Anche il ddl concorrenza contiene una quantità considerevole di rinvii ad altri provvedimenti", riflette in una nota Paola Pelino, rappresentante azzurra.

"Quello di Matteo Renzi è un governo-delega. Anche il ddl concorrenza contiene una quantità considerevole di rinvii ad altri provvedimenti. Un atteggiamento dilatorio per una legge che dovrebbe essere annuale e invece rischia di produrre effetti non si sa bene quando" avverte la rappresentante di Forza Italia Paola Pelino.

"Siamo insoddisfatti da un testo che presenta ancora molte criticità e che è migliorato rispetto a quello originario grazie al contributo determinante di Forza Italia. - prosegue la senatrice - Le nostre proposte emendative, ispirate da un principio di tutela del consumatore, hanno consentito di apportare modifiche a garanzia della salute dei cittadini, di chi vuole prenotare un viaggio con un'offerta al ribasso dello stesso albergatore, degli utenti che vogliono pagare la bolletta dell'acqua in virtù dei consumi effettivi e non in base a stratosferici conguagli, di chi vuole affidarsi per i suoi spostamenti a un tassista munito di regolare licenza e che ha il diritto di non subire alcuna concorrenza sleale."

"Ci impegneremo a fondo per migliorare un testo che lo stesso governo definisce perfettibile, ma resta la delusione per quanto poteva già essere fatto e, anche per le divisioni interne alla maggioranza, non è stato possibile realizzare" espone infine.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: