le notizie che fanno testo, dal 2010

Pakistan: giornalisti "sgraditi" per documentare la vita dei cristiani

In Pakistan i visti d'ingresso ai giornalisti sarebbero "ritardati" e di fatto "negati" quando vogliono realizzare documentari o speciali sulla condizione dei cristiani che vivono nel Paese. Lo rivela la Fides che non esclude che lo stesso trattamento "sia riservato a giornalisti di altri paesi".

Il Pakistan starebbe "fermando" la stampa quando ha l'intenzione di raccontare la situazione di una minoranza religiosa del Paese, cioè quella cristiana. "Il governo pakistano dimostra di non gradire i giornalisti stranieri che intendono documentare e realizzare inchieste sulla vita dei cristiani in Pakistan, ritardando e di fatto negando – senza fornire alcuna motivazione – i visti di ingresso nel paese", rivela una nota dell'Agenzia di stampa Fides (http://is.gd/jl5iPJ). Anche dei giornalisti italiani avrebbero vista negata l'autorizzazione a recarsi nel Paese senza alcuna motivazione ufficiale. Il Pakistan dopo il caso internazionale di Asia Bibi (ingiustamente incarcerata e condannata a morte per blasfemia), la morte del Ministro Shabhaz Bhatti ad opera di terroristi, e l'ultimo caso di Farah Hatim (ragazza cattolica, drogata e costretta a convertirsi all'islam, leggi sempre su Fides (http://is.gd/W54WDO) non vorrebbe altra "pubblicità" sul rispetto dei diritti umani e della condizione delle minoranze religiose. Anche Amnesty International non a caso si è occupata del caso di Asia Bibi e di altre vicende che feriscono i diritti umani. Ad esempio il caso della giornalista Saleem Shahzad sequestrata e poi ritrovata cadavere "pare con evidenti segni di tortura" scriveva Amnesty (http://is.gd/7xAu17). "I servizi d'intelligence pachistani sono fortemente sospettati di essere coinvolti in numerose uccisioni di attivisti, avvocati e giornalisti" dichiarava il 31 maggio 2011 sulla vicenda Sam Zarifi, direttore del Programma Asia e Pacifico di Amnesty International.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: