le notizie che fanno testo, dal 2010

Pakistan, Rimsha Masih: 28 agosto prima udienza per la bambina Down

Si spera nella liberazione già nella prima udienza di Rimsha Masih, bambina affetta da trisomia 21, undicenne, accusata di aver bruciato delle pagine di un manuale per bambini propedeutico alla lettura del Corano.

Il mondo segue con sgomento la vicenda della bambina cristiana affetta da Sindrome di Down che in Pakistan a Mehrabadi, un povero sobborgo alle porte di Islamabad, avrebbe dato fuoco a delle pagine di un manuale per imparare a leggere il Corano. La piccola avrebbe incendiato le pagine e le avrebbe poi buttate in un secchio della spazzatura. Immediata la denuncia dei vicini che accusano la bambina undicenne (ma gli accusatori sostengono che ne abbia 16) di blasfemia. La denuncia per blasfemia contro l'Islam in Pakistan ha portato a diverse incarcerazioni di cristiani tra cui, la più conosciuta, è senz'altro quella che ha riguardato Asia Bibi, che ancora si trova nelle prigioni pakistane. La bambina cristiana è stata arrestata e sottoposta a fermo dalla polizia, dopo vari tentennamenti dovuti al suo stato. Il fermo durerà per un minimo di 14 giorni e la bambina rischia una pena che va da una severa condanna in carcere alla pena di morte. La vicenda ha riacceso la tensione tra estremisti e cristiani che, nelle ultime ore, in oltre 600 sarebbero stati costretti a lasciare le proprie case minacciati di ritorsioni dagli estremisti. Come spesso succede per questo tipo di vicende (Asia Bibi insegna) i fatti sono poco chiari, e anche il presidente pachistano Asif Ali Zardari ha comunicato di aver preso "seriamente in considerazione" la vicenda. L'Agenzia Fides comunica che il 24 agosto la "All Pakistan Minorities Alliance" (APMA), tramite l'avvocato e parlamentare cristiano Tahir Naveed Chaudhry, ha presentato a un tribunale di primo grado di Islamabad una richiesta di rilascio per Rimsha Masih . La conferma è venuta a Fides proprio da Paul Bhatti presidente dell'APMA e Consigliere Speciale del primo Ministro per l'Armonia nazionale. Si spera che già nell'udienza del 28 agosto la piccola Rimsha Masih possa essere liberata grazie anche ad una speciale Commissione medica chiesta dalla difesa. Commissione che avrà il compito di certificare la Sindrome di Down (trisomia 21) e l'età della bambina.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: