le notizie che fanno testo, dal 2010

Datagate: NSA con PRISM spia telefonate e SMS cittadini della Francia

Le Monde ricorda al mondo lo scandalo "datagate", esploso con le rivelazioni di Edward Snowden che ha svelato PRISM, il programma di sorveglianza della NSA. Ad essere spiata dagli americani anche i francesi, con Le Monde che rivela: "Quando un numero di telefono viene utilizzato in Francia, si attiva un segnale che fa partire automaticamente la registrazione della chiamata. A quanto pare questo sistema di sorveglianza registra anche i messaggi SMS e il loro contenuto usando parole chiave".

Secondo i documenti recuperati dal database della NSA dal suo ex analista Edward Snowden, le comunicazioni telefoniche dei cittadini francesi sono state intercettate massicciamente. E' quanto scrive oggi Le Monde, ricordando al mondo come il programma PRISM della NSA (National Security Agency), reso noto da Edward Snowden e per questo oggi in esilio in Russia, sembra essere un vero e proprio programma di spionaggio ai danni non solo dei cittadimi americani, ma anche di tutto il mondo. La Francia, dopo gli articoli di Le Monde, ora alza la testa nei contronti degli USA, mentre per il momento l'Italia si accontenta dei complimenti che Barack Obama fa al premier Enrico Letta. Le Monde rivela che solamente in un periodo di trenta giorni, dal 10 dicembre 2012 all'8 gennaio 2013, ben 70,3 milioni di registrazioni di dati telefonici di cittadini francesi sono stati incamerati dalla NSA. Le Monde svela anche alcuni dei metodi di raccolta dei dati da parte della NSA, spiegando che "quando un numero di telefono viene utilizzato in Francia, si attiva un segnale che fa partire automaticamente la registrazione della chiamata. A quanto pare questo sistema di sorveglianza registra anche i messaggi SMS e il loro contenuto usando parole chiave. Infine, la NSA memorizza la cronologia delle connessioni o il meta-dati".

Le Monde precisa che questo tipo di spionaggio è elencato nell'ambito del programma US- 985D, anche se non è ancora chiaro il significato di tale acronimo. E' noto, però, che questto tipo di acronimi sono stati utilizzati dalla NSA per le intercettazione che hanno preso di mira la Germania, e cioè US- 987LA e US- 987LB. Le tecniche utilizzate dall'NSA per questo tipo di intercettazioni appaiono invece sotto i nomi in codice "DRTBOX" e "Whitebox", con Le Monde che rivela come in Francia attraverso DRTBOX sono stati raccolti 62,5 milioni di dati mentre WhiteBox ha consentito la registrazione di 7,8 milioni di altri elementi. Ad essere spiati dalla NSA non sarebbero, però, solo sospetti terroristi ma anche, prosegue Le Monde, persone che semplicemente appartengono al mondo degli affari, della politica o dell'amministrazione statale francese. Le Monde racconta inoltre che la NSA di media incamera ben 3 milioni di intercettazioni di dati al giorno, con picchi di quasi 7 milioni il 24 dicembre 2012 e il 7 gennaio 2013. Il quotidiano francese sottolinea come tra il 28 e il 31 dicembre 2012, invece, la NSA ha interrotto apparentemente ogni tipo di intercettazione, e cioè potrebbe essere spiegato con il fatto che in quel periodo il Congresso americano era intento a rinnovare la legge che regola le operazioni di spionaggio elettronico all'estero.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: