le notizie che fanno testo, dal 2010

Istat: PIL primo trimente meno 0,1%. Con SEC cresce fino a 2%. Ecco perché

Nonostante gli annunci di grandi riforme, nel primo trimestre del 2014 il prodotto interno lordo (PIL) è diminuito dello 0,1%. Il 3 ottobre 2014, però, il PIL dell'Italia potrebbe crescere fino al 2%. Ciò ovviamente non sarà dovuto ad una vera crescita del Paese ma solamente al fatto che cambieranno la metodologia di calcolo dei bilanci degli Stati.

Nonostante gli annunci di grandi riforme, nel primo trimestre del 2014 il prodotto interno lordo (PIL) è tornato in negativo. L'Istat rende noto infatti che nei primi tre mesi dell'anno il PIL è diminuito dello 0,1% rispetto al trimestre precedente e dello 0,5% nei confronti del primo trimestre del 2013. L'Istat spiega che il calo congiunturale del PIL è la sintesi di un incremento del valore aggiunto nel settore dell'agricoltura, di un andamento negativo nell'industria e di una variazione nulla nel comparto dei servizi. Il 3 ottobre 2014, però, il PIL potrebbe fare un balzo in avanti non indifferente, ma il governo non potrà prendersene i meriti e di conseguenza annunciare che la crisi è finita. Come ricorda l'Istat, infatti, a settembre 2014 entrerà in vigore, per tutti i Paesi europei, il nuovo Sistema europeo dei conti nazionali e regionali, e la prima diffusione del SEC è prevista per i conti economici annuali il 3 ottobre prossimo. Già a gennaio, Rete Imprese Italia ha avvertito che con il SEC il PIL dell'Italia potrebbe crescere in un lampo dall'1% al 2%. Ciò ovviamente non sarà dovuto ad una vera crescita del Paese ma solamente al fatto che cambieranno la metodologia di calcolo dei bilanci degli Stati, per esempio togliendo gli investimenti per ricerca e sviluppo dalla voce 'spese' ma anche inserendo nella voce 'investimenti' le spese militari per nuove armi. Da settembre 2014, infatti, grazie al SEC l'UE considererà i nuovi sistemi di difesa solo come un potenziale produttivo per la sicurezza, oltretutto duraturo negli anni.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: