le notizie che fanno testo, dal 2010

PFAS acqua Veneto, Zaia: chi ha inquinato pagherà. Ma Miteni in passivo da 10 anni

Luca Zaia, governatore del Veneto, assicura che i soldi pubblici spesi per filtrare maggiormente l'acqua potabile verranno chiesti a chi ha provocato l'inquinamento da PFAS. Ma la Miteni, ritenuta principale responsabile, è in passivo da 10 anni.

"Il Veneto ha deciso di applicare i limiti più drastici esistenti al mondo rispetto all'inquinamento dell'acqua potabile da sostanze perfluoro-alchiliche. Il governo non l'ha voluto fare a livello nazionale, anzi, ci ha risposto che il problema, in Italia, esiste solo da noi e che dovevamo arrangiarci. Un balletto incredibile, al quale poniamo fine in totale autonomia, guardando esclusivamente alla salute della popolazione" scrive su Facebook Luca Zaia, in merito al problema dei PFAS nell'acqua potabile.
"I limiti che applichiamo sono i più bassi del mondo: più di quelli della Germania, della Svezia e addirittura del New Jersey. - specifica il governatore del Veneto - Imponiamo, inoltre, un filtraggio dell'acqua molto aggressivo che i Consorzi Acquedottistici dovranno applicare".

"Sono tutte strutture pubbliche e per questo stanzieremo i fondi necessari per coprire i costi, che calcoliamo in circa un milione di euro all'anno per installare i nuovi filtri e sostituirli quando sarà necessario. - precisa l'esponente della Lega Nord - Soldi pubblici, che naturalmente chiederemo indietro a chi verrà condannato per l'inquinamento, secondo il principio del chi inquina paga".

Il problema però, come ha fatto notare Greenpeace, è che l'azienda Miteni, ritenuta principale responsabile dell'inquinamento da PFAS, ha chiuso i suoi bilanci in passivo negli ultimi 10 anni. "Pare escluso che Miteni, se condannata, possa risanare questo territorio e risarcire i suoi cittadini per i danni sanitari e ambientali di un inquinamento che coinvolge più di 350mila persone. Uno dei cardini dell'ordinamento giuridico italiano ed europeo - chi inquina paga - verrebbe così eluso" sottolinea infatti Giuseppe Ungherese, responsabile Campagna Inquinamento di Greenpeace.

© riproduzione riservata | online: | update: 26/09/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
PFAS acqua Veneto, Zaia: chi ha inquinato pagherà. Ma Miteni in passivo da 10 anni
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI