le notizie che fanno testo, dal 2010

Stop Nitto Palma a Commissione Giustizia. PDL: "PD viola i patti"

Si scioglie l'intesa PD-PDL sul nome di Francesco Nitto Palma, candidato alla Presidenza della Commissione Giustizia. In due votazioni, il PD è compatto contro Nitto Palma. Il PDL attacca: "PD è il regno del caos, viola i patti".

Frenata per il senatore Francesco Nitto Palma del PDL, ex Guardasigilli nell'ultimo governo di Silvio Berlusconi, candidato alla Presidenza della Commissione Giustizia di Palazzo Madama. Dopo una intesa raggiunta sulla carta tra PD - PDL e Scelta Civica, al momento del voto i senatori del Partito Democratico hanno votato compatti scheda bianca. Il voto è quindi rinviato a domani, ma il PD continua a storcere il naso pensando a Nitto Palma, con la senatrice Rosaria Capacchione che spiega: "Non abbiamo nessuna pregiudiziale sul fatto che sia una personalità del PDL a presiedere la commissione Giustizia, soltanto ci aspettavamo, dal momento che si tratta di una commissione importante, che il PDL ci facesse un nome che potesse essere condiviso". Secco il commento di Francesco Nitto Palma: "E' un problema di vertici di partito, non mio, c'era un accordo e non è stato rispettato, non ha dato i suoi frutti". Il vicepresidente PDL del Senato Maurizio Gasparri è molto più esplicito: "Quanto accaduto in commissione Giustizia al Senato è inaccettabile. Bersani e Zanda mettano in riga i propri senatori o li sostituiscano con i principali esponenti del PD a Palazzo Madama. - aggiungendo - E' chiaro ora a tutti chi viola i patti e chi li rispetta. Il PDL è un partito serio. Il PD è il regno del caos". Anche il presidente dei senatori del PDL, Renato Schifani, sottolinea: "ll no a Francesco Nitto Palma presidente della commissione Giustizia é un fatto politico, una cosa organizzata, non un caso di franchi tiratori. Ognuno ora dovrebbe assumersi le sue responsabilità".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: