le notizie che fanno testo, dal 2010

Voluntary disclosure: oltre 63mila istanze, al top la Lombardia

"Il successo della voluntary disclosure, confermato da queste prime cifre deriva dalla stretta sui paradisi fiscali e da una disciplina di favore ma rigorosa nel prevedere il pagamento integrale delle imposte dovute e superando l'anonimato delle istanze, come nelle precedenti versioni", così in un comunicato Mauro Marino, senatore PD.

"Al 28 settembre 2015 sono pervenute all'Agenzia delle Entrate 44.544 istanze - dichiara il parlamentare dem Mauro Marino -, dalle quali emerge un gettito di circa millequattrocento milioni a copertura delle minori entrate previste dal decreto legge che ha sterilizzato gli incrementi di accisa e la mancata autorizzazione della reverse charge."
"Al 30 settembre 2015 le istanze pervenute sono aumentate a 63.251, per un complessivo gettito stimato di millenovecento milioni" scrive ancora nella nota il Senatore PD commentando i dati sulla voluntary disclosure (rientro di capitali).
"Di grande interesse è la ripartizione per Regioni delle istanze presentate, che vede la Lombardia ampiamente prevalente sulle altre Regioni, con più di 32.000 domande ( la metà di quelle pervenute ), mentre per Basilicata e Molise si tratta di poche decine" evidenzia ancora il presidente della Commissione Finanze e tesoro.
E continua: "Il Piemonte occupa una posizione intermedia ( circa 9.000 domande ), seguito dall'Emilia Romagna ( 4.382 ), dal Veneto ( 3.847 ), Liguria ( 3.509 ) e Lazio ( 3.355 )."
"Il successo della voluntary disclosure, confermato da queste prime cifre, - conclude Marino - deriva dalla stretta sui paradisi fiscali e da una disciplina di favore ma rigorosa nel prevedere il pagamento integrale delle imposte dovute e superando l'anonimato delle istanze, come nelle precedenti versioni" si apprende in ultimo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: