le notizie che fanno testo, dal 2010

Vertenza Sky: necessario anche coinvolgimento Poletti, dice PD

Il PD chiede il coinvolgimento del ministro del Lavoro Giuliano Poletti in merito alla vertenza Sky.

"Chiediamo ci siano tutte le condizioni per trovare una soluzione positiva a una vertenza delicata" domandano i deputati del PD Michele Anzaldi, Lorenza Bonaccorsi, Roberto Morassut, Marco Miccoli e Ileana Piazzoni in una lettera indirizzata al ministro del Lavoro Giuliano Poletti e riguardante il trasferimento della sede Sky da Roma a Milano.

"Si tratta - spiegano - di un'operazione che coinvolge circa 500 addetti con circa 200 esuberi. I giornalisti, riuniti in assemblea, hanno votato all'unanimità l'apertura immediata dello stato di agitazione della redazione e affidato al Comitato di redazione un pacchetto di 4 giorni di sciopero esprimendo quindi la propria contrarietà alle decisioni aziendali".

"Il ministro dello Sviluppo economico ha già comunicato la propria disponibilità a convocare un tavolo di confronto ma è opportuno il coinvolgimento anche del ministero del Lavoro. - sottolineano - C'è molta preoccupazione per le ricadute occupazionali in una città già segnata da vertenze delicate e di forte impatto sociale nonché per l'impatto che tale volontà aziendale avrà su tante famiglie, che sarebbero comunque costrette a trasferirsi a Milano".

"Sky - ricordano infine i parlamentari dem - è da oltre un decennio una realtà importante del patrimonio dell'informazione e il suo sradicamento dalla Capitale comporterebbe conseguenze negative che vanno assolutamente congiurate".

© riproduzione riservata | online: | update: 25/01/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Vertenza Sky: necessario anche coinvolgimento Poletti, dice PD
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI