le notizie che fanno testo, dal 2010

Valente (PD): Alfano risponda in Aula sull'emergenza criminalità

"Mi accingo a presentare, insieme con altri deputati campani, un question time sull'aggravarsi dell'emergenza criminalità a Napoli, affinché il ministro dell'Interno Angelino Alfano possa rispondere in aula, nei prossimi giorni", così in un comunicato Valeria Valente, esponente dem .

"Mi accingo a presentare, insieme con altri deputati campani, un question time sull'aggravarsi dell'emergenza criminalità a Napoli, affinché il ministro dell'Interno Angelino Alfano possa rispondere in aula, nei prossimi giorni" annuncia in una nota la deputata del PD Valeria Valente.
"Anche stanotte bande di giovanissimi hanno sparato a Napoli: dopo Forcella e la Sanità, negli ultimi giorni è toccato anche a Soccavo essere messo a ferro e fuoco da gruppi di ragazzi armati che provano ad affermare il proprio controllo su pezzi di territorio. La lista dei giovani morti aumenta, confermando quanto avevamo già affermato lo scorso marzo, in un'interrogazione al ministero dell'Interno in cui, a fronte dei raid armati, diurni e notturni, avvenuti nel quartiere Forcella e nella zona Duomo, chiedevamo se e come il ministro intendesse garantire nel centro storico di Napoli una più incisiva e costante azione di controllo e vigilanza per assicurare adeguata tutela alla popolazione residente e ai frequentatori della zona a fronte di una vera e propria guerriglia armata a che si fronteggia nelle strade cittadine" ricorda l'esponente dem.
"All'atto ispettivo al momento non è stata data ancora alcuna risposta - si afferma infine -, e come se non bastasse la situazione della criminalità nel capoluogo ha assunto i caratteri dell'emergenza, davanti ai quali il responsabile del Viminale ha annunciato l'invio di 50 uomini sul territorio partenopeo. Si tratta di una risposta che appare un primo passo, ma di per se' assolutamente parziale, perché per sottrarre interi quartieri alla microdelinquenza giovanile, serve agire su due fronti: da un lato, rafforzando il controllo del territorio, anche attraverso una seria attività di intelligence; dall'altro, sostenendo i pochi presidi di legalità esistenti e promuovendone di nuovi, luoghi che in queste aree rappresentano l'unica opportunità per sottrarre per giovani e giovanissimi alla delinquenza."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: