le notizie che fanno testo, dal 2010

Unioni civili, Spilabotte (PD): basta rinvii, approvare ddl Cirinnà anche senza adozioni

"Avrei voluto approvare il ddl Cirinnà così come uscito dalle Commissioni, ma se serve per approvare questa legge stralciamo le adozioni ed approviamola, sarebbe comunque un forte segnale", così in una nota Maria Spilabotte, rappresentante del Partito Democratico .

"Una cosa è certa: basta rinvii, definiamo l'argomento" afferma la senatrice PD Maria Spilabotte.
"Il Parlamento non può continuare a tergiversare: i diritti civili sono centrali nella vita dei cittadini e per questo dobbiamo garantirli. Inoltre proprio in questi giorni il Commissario UE per la Giustizia, Vera Jourova, - sottolinea - ha annunciato che nel primo semestre 2016 in Europa verrà adottato un regolamento che faciliterà la circolazione e il riconoscimento dei documenti di stato civile tra gli Stati membri, compresi i certificati di matrimonio, nascita e adozione dove non si faranno riferimenti o discriminazioni basate sull'orientamento sessuale".
"Siamo come sempre in ritardo e negli ultimi posti in Europa. - prosegue l'esponente dem - Questa discussione va avanti da troppo tempo, basti pensare che la prima proposta di legge riguardante il tema delle unioni civili è stata presentata circa trent'anni fa. Siamo, quindi, in notevole ritardo e arriviamo con un testo che - ahimè - è fin troppo superato, poichè se vogliamo colma solo parzialmente la distanza tra l'Italia e i paesi più avanzati dell'Occidente".
"Purtroppo dobbiamo fare i conti con i numeri che al Senato si sa che non sono ampi e poichè ancora una volta dobbiamo registrare l'assoluta inaffidabilità dei 5 Stelle, se dobbiamo sacrificare la 'stepchild adoption' per consentire a tutte le forze politiche che sostengono il governo Renzi di votarlo, visto che non abbiamo altra scelta, lo si faccia" dichiara la parlamentare, concludendo: "Lo dico a malincuore, perchè avrei voluto approvare il ddl Cirinnà così come uscito dalle Commissioni, ma se serve per approvare questa legge stralciamo le adozioni ed approviamola, sarebbe comunque un forte segnale. Certo il maxi - emendamento stralcia le adozioni ed in pratica restituisce la questione ai magistrati, quindi non possiamo definirla una soluzione ottimale. Può però essere intesa come un primo passo verso una società culturalmente più avanzata."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: