le notizie che fanno testo, dal 2010

Unioni civili, Fasiolo (PD): non è da cattodem pensare ai diritti, bene stralcio adozioni

"Penso che una forte riflessione culturale si imponga oggi sui 'diritti'. Certamente su quelli dei bambini già nati ma anche e soprattutto su quelli dei bambini non ancora nati", dal Partito Democratico una nota di Laura Fasiolo sulle unioni civili.

"Dopo il voltafaccia del MoVimento 5 Stelle era necessario trovare un'alternativa che tenesse in conto da un lato la forza dei numeri e dall'altro l'orientamento prevalente dell'elettorato - afferma in un comunicato Laura Fasiolo -, mantenendo ferma l'idea che la legge sulle unioni civili va approvata al più presto dopo anni di tentennamenti. Bene dunque il governo che grazie al presidente Matteo Renzi ha deciso di assumersi con coraggio la responsabilità su un tema delicato, complesso e che richiede una maggioranza certa per non rischiare un nuovo impasse."
"L'Europa avanzata e progressista che vogliamo deve essere laicamente fondata su una scala di diritti e di valori - sostiene quindi la senatrice del PD -, che purtroppo non sembrano prevalere. Penso che una forte riflessione culturale si imponga oggi sui 'diritti'. Certamente su quelli dei bambini già nati ma anche e soprattutto su quelli dei bambini non ancora nati, che dobbiamo declinare con chiarezza, fin d'ora, consapevoli che proprio la velocità del cambiamento culturale richiede scelte oculate e responsabili, di assoluta tutela e protezione, trattandosi di soggetti deboli e indifesi. Ma penso anche ai diritti delle donne povere e sfruttate, sia nelle società arretrate sia in quelle opulente, costrette, più o meno consapevolmente, all'utero in affitto. E ai diritti all'adozione del figlio del partner di coppie omosessuali, in cui non è irrilevante il come".
"Credo che la 'mission' del progressismo del PD sia guardare avanti - conclude -, sanare e colmare gravi ritardi, ma anche preservare il principio di tutela e di precauzione. E questo non significa essere per definizione 'cattodem' o poco illuminati o men che meno conservatori. E' semplicemente essere portatori dei valori e delle attese del popolo democratico."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: