le notizie che fanno testo, dal 2010

Truffa olio Made in Italy, Cenni (PD): più tutela penale per agroalimentare

"L'inchiesta pugliese ribadisce che è necessario una sempre maggiore tutela penale dell'agroalimentare e un forte coordinamento tra le forze dell'ordine", comunica in una nota la deputata democratica Susanna Cenni, commentando l'indagine che ha portato al sequestro di 7mila tonnellate di olio spacciato per extravergine italiano.

"Plauso alla Dda pugliese e Forestale. L'inchiesta pugliese ribadisce che è necessario una sempre maggiore tutela penale dell'agroalimentare e un forte coordinamento tra le forze dell'ordine" afferma in una nota Susanna Cenni, capogruppo in commissione parlamentare sulla Contraffazione, commentando l'indagine che ha portato al sequestro di 7mila tonnellate di olio spacciato per extravergine italiano.
"Ormai da tempo abbiamo aperto una sfida che vogliamo affrontare con grande determinazione anche tramite strumenti adeguati. - assicura la deputata del PD - Tra questi la legge Salva olio che noi del Partito democratico abbiamo messo in campo per dare alle forze dell'ordine uno strumento in più per combattere con efficacia la piaga della contraffazione".
"La strada da percorrere è ancora lunga ma - conclude l'esponente dem - si comincia a diffondere la consapevolezza dell'urgenza di intervenire a tutela dell'olio Made in Italy, delle produzioni di qualità, difenderlo dalla concorrenza scorretta e ingannevole. In questo senso gli accordi di filiera e l'azione dell'Antitrust con le sue istruttorie stanno offrendo strumenti efficaci e fondamentali."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: