le notizie che fanno testo, dal 2010

Sereni (PD): stop migranti UE? Londra mette in discussione Schengen

"Mentre molti paesi europei riconoscono, finalmente, l'urgenza assoluta di una soluzione comune e condivisa alla tragedia dei migranti, si fa strada nell'Inghilterra di Cameron l'intenzione di fermare alla frontiera anche i cittadini dell'Unione", comunica in una nota Marina Sereni, esponente del Partito Democratico.

"Mentre molti paesi europei riconoscono - sottolinea Marina Sereni in un comunicato -, finalmente, l'urgenza assoluta di una soluzione comune e condivisa alla tragedia dei migranti, si fa strada nell'Inghilterra di Cameron l'intenzione di fermare alla frontiera anche i cittadini dell'Unione. Se, seppure con grande ritardo sull'allarme lanciato dall'Italia, ora non è più un tabù la revisione del Trattato di Dublino e l'introduzione di una disciplina europea per l'asilo, temi su cui di il presidente del consiglio Renzi è tornato in questi giorni, il Regno Unito sembra voler mettere in discussione Schengen e uno dei pilastri dell'esistenza stessa dell'Europa unita".
La vice presidente della Camera quindi prosegue: "È urgente che le parole diventino fatti, che dalla commozione per le stragi quotidiane si passi all'azione per impedirle". La deputata del PD quindi ammette: "Rivedere un regolamento non è né semplice né veloce. Ma la riunione ministeriale UE sull' immigrazione fissata per il 14 settembre non può concludersi senza una decisione chiara e univoca. Bisogna agire e agire presto, perché nessuno può fermare chi scappa da guerra e fame mettendo in conto anche di morire soffocato in un Tir o in una stiva. Fare presto - conclude- , per non perdere l'umanità e non tornare a muri e frontiere che abbiamo abbattuto per rendere tutti più liberi."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: