le notizie che fanno testo, dal 2010

Sereni (PD): elezioni in Spagna devono preoccupare l'Europa

"Non credo sia possibile né giusto leggere il risultato elettorale con occhiali italiani. In particolare ritengo sia abbastanza arbitrario, e anche un po' patetico, assimilare questa o quella forza politica spagnola con i partiti o i movimenti italiani", così in un comunicato Sereni, esponente dem.

"Non credo sia possibile né giusto leggere il risultato elettorale con occhiali italiani" dichiara Marina Sereni in un comunicato, commentando le elezioni in Spagna.
"In particolare ritengo sia abbastanza arbitrario, e anche un po' patetico, assimilare questa o quella forza politica spagnola con i partiti o i movimenti italiani, se non altro perché i protagonisti a Madrid sono tutte facce nuove mentre quelle italiane sono in un modo o nell'altro tutti vecchie conoscenze" affrma la deputata del PD.
"Sono convinta invece che la lente europea sia necessaria. - prosegue - Il rischio di instabilità politica che il risultato produce non può essere rassicurante per Bruxelles perché stiamo parlando di un grande paese, fortemente colpito dalla crisi economica e con una situazione finanziaria delicata".
"La crisi del sistema bipolare spagnolo d'altro canto rappresenta la manifestazione più evidente del prezzo che i partiti tradizionali pagano, in termini di consenso, a causa della inadeguatezza delle politiche di sacrifici e austerità prevalse in Europa negli anni passati. - conclude la vicepresidente della Camera - Le forze progressiste devono e possono reagire insieme a questa crisi con un di più di riformismo, con maggiore coraggio e fantasia nelle innovazioni, e con scelte che facciano sentire l'Europa più vicina alle domande dei cittadini".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: