le notizie che fanno testo, dal 2010

Riforma costituzionale, Tonini (PD): Romani indovino dello scrutinio segreto

"Capisco le difficoltà di Forza Italia e i suoi imbarazzi ma davvero mi sembra abbastanza risibile la dichiarazione del senatore Paolo Romani", dal Partito Democratico una dichiarazione di Giorgio Tonini.

"Capisco le difficoltà di Forza Italia e i suoi imbarazzi ma davvero mi sembra abbastanza risibile la dichiarazione del senatore Paolo Romani" sottolinea in un comunicato Giorgio Tonini, parlamentare del PD.
"Non credo che lui possa indovinare la natura dei voti che vengono espressi durante le votazioni a scrutinio segreto" osserva infatti l'esponente dem, prtoseguendo: "E nella stragrandissima maggioranza delle votazioni palesi, ma anche in quelle segrete, la distanza tra i voti della maggioranza e quelli delle opposizioni è di diverse decine di voti."
"Eviterei di fare disinformazione e piuttosto mi preoccuperei di contare le truppe della destra in questo Senato, un po' ammaccate e confuse a dir la verità" si apprende in ultimo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: