le notizie che fanno testo, dal 2010

Prestito vitalizio ipotecario: primo ok alla Camera

La Camera ha oggi approvato la proposta di legge in materia di disciplina del prestito vitalizio ipotecario. Il provvedimento passa ora all'esame del Senato. Soddisfatti i presentatori della proposta che parlano di "una svolta che può produrre importanti ricadute economiche".

La Camera ha oggi approvato la proposta di legge in materia di disciplina del prestito vitalizio ipotecario, che modifica l'articolo 11-quaterdecies del decreto legge 30 settembre 2005, n. 203, convertito, con modificazioni, dalla legge 2 dicembre 2005, n. 248. Il provvedimento passa ora all'esame del Senato. I deputati PD Marco Causi e Antonio Misiani, presentatori della proposta di legge per il prestito vitalizio ipotecario assicurano che la norma rappresenta "una svolta che può produrre importanti ricadute economiche" perché "i soggetti che potrebbero usufruire del prestito ipotecario vitalizio sono centinaia di migliaia, e le banche potrebbero immettere nel circuito finanziario risorse nell’ordine di miliardi di euro destinati alle famiglie". I deputati spiegano infatti che quando il Senato ratificherà definitivamente la proposta che modifica la disciplina del prestito vitalizio ipotecario, "gli over-60 potranno rendere liquide ed utilizzabili le risorse immobilizzate nelle case di proprietà senza dover ricorrere alla vendita della nuda proprietà e senza precludere agli eredi la possibilità di recuperare l’immobile dato in garanzia. - evidenziando - La nuova normativa abbatte il carico fiscale su questa tipologia di prestiti e rafforza le garanzie per gli eredi e per i soggetti finanziatori, sbloccando uno strumento introdotto nel 2005 ma che finora - a differenza di quanto accaduto nei paesi anglosassoni - non aveva avuto diffusione per alcune carenze normative".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: