le notizie che fanno testo, dal 2010

Polverara, Miotto (PD): interrogazione su minacce a sindaco Alice Bulgarello

"Con tutti i colleghi deputati padovani del Partito Democratico chiediamo l'intervento del Ministro dell'Interno affinché gli Amministratori Locali che si battono per la legalità non siano lasciati soli e sia fatto ogni sforzo per assicurare alla Giustizia i responsabili di questi gravi reati", così in una nota Margherita Miotto, deputata del PD, dopo le minacce rivolte al sindaco di Polverara (PD) Alice Bulgarello.

"Con tutti i colleghi deputati padovani del Partito Democratico chiediamo l'intervento del Ministro dell'Interno affinché gli Amministratori Locali che si battono per la legalità non siano lasciati soli e sia fatto ogni sforzo per assicurare alla Giustizia i responsabili di questi gravi reati" esorta Margherita Miotto che ha presentato una interrogazione ad Angelino Alfano dopo il grave fatto intimidatorio nei confronti del sindaco di Polverara (PD) Alice Bulgarello "che impone una netta presa di posizione di condanna a questa ennesima minaccia rivolta a Sindaci ed amministratori che si battono per la legalità nel nostro paese, ma che suggerisce anche la necessità di intensificare l'azione di sostegno agli amministratori affinché non siano lasciati soli oltre al doveroso impegno per individuare gli autori di simili comportamenti minacciosi che configurano gravi reati" osserva l'esponente del PD.
La parlamentare riassume: "La Sindaca Bulgarello riceve nei giorni scorsi una lettera contenente minacce a Lei, all'ex tecnico comunale Pinato ed al Comandante dei Carabinieri ora in pensione. Il contenuto minaccioso che esprimono le seguenti frasi è inequivocabile: 'stai molto attenta a quello che fai al processo', 'Non si sa mai. Rinuncia a costituirti al processo. Suggerisci al tuo compare Pinato di non parlare tanto in giro e di stare molto attento a quello che andrà a raccontare. Anche se l'ha passata liscia con le denunce non è detto che non possa rompersi una gamba. Non chiamate il vostro amico Comandante, tanto non può più fare niente e visto che è un pensionato le gambe possono rompersi anche a lui' ".

"Nella sostanza gli anonimi 'amici di Polverara' intendono intimidire l'Amministrazione di Polverara che si è costituita parte civile, accanto alla regione Veneto, in un procedimento giudiziario iniziato parecchi mesi orsono contro due ex Sindaci di Polverara ed alcuni imprenditori, per una serie di lavori pubblici mai completati, ma regolarmente pagati. - spiega Miotto - L'azione dell'Amministrazione Comunale ed in particolare della Sindaca e degli amministratori che con lei collaborano è altamente meritoria e va sostenuta con ogni iniziativa che esprima la solidarietà dei cittadini e delle istituzioni come è avvenuto Sabato scorso nell'incontro organizzato dall'Associazione Avviso Pubblico con la presenza di decine di Sindaci della zona". "Per questo abbiamo chiesto al governo di assumere una iniziativa per far sentire la vicinanza delle Istituzioni alla Sindaca di Polverara Alice Bulgarello, minacciata gravemente nell'assolvimento dei suoi compiti e di disporre idonee misure di indagini per individuare i responsabili di questa azione delittuosa" conclude la deputata dem.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: