le notizie che fanno testo, dal 2010

Polizia: CasaPound tutela fasce deboli. Lavagno (PD): Alfano in Aula

"Ho immediatamente depositato un interrogazione al Governo, e sto raccogliendo le firme necessarie per un'interpellanza, in merito al Documento della Direzione centrale della Polizia di prevenzione relativo all'organizzazione neofascista CasaPound. Il Ministro dell'Interno deve riferire in aula a Montecitorio su questa inquietante vicenda", così in un comunicato Fabio Lavagno, membro del Partito Democratico .

"Ho immediatamente depositato un' interrogazione al governo, e sto raccogliendo le firme necessarie per un'interpellanza, in merito al Documento della Direzione centrale della Polizia di prevenzione relativo all'organizzazione neofascista CasaPound. Il Ministro dell'Interno deve riferire in aula a Montecitorio su questa inquietante vicenda" afferma in una nota Fabio Lavagno, deputato del PD, commentando la relazione nella quale la Polizia sembra descrivere positivamente le iniziative del movimento.

Tra gli obiettivi di CasaPound per esempio, secondo la Polizia, "la tutela delle fasce deboli attraverso la richiesta alle amministrazioni locali di assegnazione di immobili alle famiglie indigenti, l'occupazione di immobili in disuso, la segnalazione dello stato di degrado di strutture pubbliche per sollecitare la riqualificazione e la promozione del progetto 'Mutuo Sociale'", e al contempo viene evidenziato che il movimento "organizza con regolarità, sull'intero territorio nazionale, iniziative propagandistiche e manifestazioni nel rispetto della normativa vigente e senza dar luogo ad illegalità e turbative dell'ordine pubblico". La Polizia ammette anche che "all'interno del movimento militano elementi inclini all'uso della violenza, intesa come strumento ordinario di confronto e di affermazione politica oltre che quale metodo per risolvere controversie di qualsiasi natura" ma si precisa al contempo che ciò è anche colpa "del cosiddetto 'antifascismo militante' " che non intende riconoscere "il diritto alla agibilità politica" alle formazioni di estrema destra.

"Va bene che il movimento di estrema destra cerchi continuamente forme di legittimazione e visibilità, non da ultime l'adesione al Family Day e le manifestazioni comuni con la Lega di Matteo Salvini, ma che questa tesi venga fatta propria, nero su bianco, dalla Polizia in una nota al Ministero dell'Interno, è una fatto inquietante" sottolinea quindi l'esponente dem. "Nel documento della Direzione centrale della Polizia di prevenzione, che porta la data dell'11 aprile 2015, si descrive CasaPound come un'organizzazione di 'bravi ragazzi', e si fa ricorso ad un'abile strategia linguistica che tende ad edulcorare i passaggi più scomodi e la natura violenta, di cui è costellata la storia di CasaPound, circoscrivendola esclusivamente all'ambito sportivo" afferma la parlamentare, osservando: "Nel testo non viene mai citato il termine fascismo, ma si usa un sinonimo neutralizzante come 'Ventennio', di cui si dà atto della 'possibilità di rivalutarne gli aspetti innovativi di promozione sociale' ". "Insomma, mi pare che il ministro Angelino Alfano debba delle spiegazioni" conclude Lavagno.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: