le notizie che fanno testo, dal 2010

PD, Spilabotte: con dl Colosseo cultura è bene essenziale, non limita diritto di sciopero

"Considerare i luoghi della cultura come servizi pubblici essenziali è una conquista di civiltà ed è una forma di investimento sul patrimonio culturale che per noi significa ricchezza", così in una nota Maria Spilabotte dal Partito Democratico sul dl Colosseo.

"Si tratta di un grande passo in avanti. Considerare i luoghi della cultura come servizi pubblici essenziali è una conquista di civiltà ed è una forma di investimento sul patrimonio culturale che per noi significa ricchezza. La cultura è stata finalmente dichiarata un bene essenziale e - commenta in una nota Maria Spilabotte -, come tale, specificatamente regolamentato."
Approvato infatti il dl Colosseo e la senatrice PD precisa: "Non cadiamo nella futile discussione secondo cui un decreto emanato a favore di tutti i cittadini viene interpretato dai sindacati esclusivamente come limitativo della libertà del diritto di sciopero. - aggiungendo - Nessuno vuole limitare il sacrosanto diritto di sciopero, costituzionalmente garantito. Vogliamo però garantire anche diritti in più per i turisti che vengono a cercare la bellezza e l'arte nel nostro Paese e per i tanti italiani che riscoprono i musei del loro territorio e che ora potranno farlo con la garanzia di orari certi, e soprattutto attraverso questo decreto si sottolinea un vero cambio di mentalità verso i luoghi di cultura: renderli maggiormente fruibili a tutti, siano essi cittadini italiani o stranieri, rappresenta un'innovazione di civiltà. Vogliamo tornare ad investire nella cultura con risorse umane, strumentali e finanziarie, affinchè sia un motore di sviluppo per il Paese."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: