le notizie che fanno testo, dal 2010

PD, Scalia: in M5S democrazia è cosa rara, solo diktat e multe

"Dopo le notizie di ieri sul decalogo fatto firmare ai candidati a Roma del Movimento 5 Stelle, oggi Luigi Di Maio conferma in un'intervista che i traditori saranno puniti", spiega in un comunicato Francesco Scalia, politico dem.

"Dopo le notizie di ieri sul decalogo fatto firmare ai candidati a Roma del MoVimento 5 Stelle, oggi Luigi Di Maio conferma in un'intervista che i traditori saranno puniti" commenta in una nota il senatore del PD Francesco Scalia.
"Ricapitolando: multe da 150mila euro per chi dissente, diktat e direttori, malgoverno in città importanti come Livorno e Quarto e tribunale immediato per chi viola il contratto messo a punto da Gianroberto Casaleggio. Ma davvero è questo quello di cui ha bisogno l'Italia? La democrazia è cosa rara nel MoVimento 5 Stelle" osserva il parlamentare, concludendo: "Peccato che a rimetterci siano sempre i cittadini, che hanno votato un partito che prende decisioni nel segreto di una stanza e multa i dissidenti".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: