le notizie che fanno testo, dal 2010

PD, Pezzopane: governo fermi progetto per metanodotto Snam Rete Adriatica

"chiediamo al governo di fermare il progetto del metanodotto Snam 'Rete Adriatica' e di convocare subito un tavolo tecnico che valuti l'alternativa, di assoluto minore impatto ambientale, di un tracciato più a valle", così in una nota Stefania Pezzopane dal Partito Democratico.

"I comitati dei cittadini per l'ambiente e il sindaco di Sulmona Giuseppe Ranalli hanno fatto bene a riportare l'attenzione - comunica Stefania Pezzopane, parlamentare PD -, oggi qui in Senato, sulla questione del tracciato del metanodotto Snam 'Rete Adriatica' che dovrebbe essere realizzato tra Massafra ( Ta ) a Minerbio ( Bo ). La scelta di collocare l'infrastruttura lungo la dorsale appennica è pericolosa e sbagliata e contro si sono pronunciati, oltre i Comuni interessati e i comitati dei cittadini, la Camera dei Deputati con una risoluzione e noi parlamentari abruzzesi, in più occasioni. Oggi chiediamo al governo di fermare il progetto e di convocare subito un tavolo tecnico che valuti l'alternativa, di assoluto minore impatto ambientale, di un tracciato più a valle."
"Il tracciato ipotizzato passa su un territorio ad elevato rischio sismico e nelle aree eco-tutelate dell'Appennino Parco d'Europa - commenta in ultimo l'esponentespiega la senatrice dem -, con un alto impatto ambientale e pericolo per le comunità. Purtroppo le procedure amministrative rischiano di andare avanti e che si concludano a breve e il Cdm potrebbe presto assumere una decisione. Noi chiediamo al governo di ascoltare la contrarietà così diffusa dei territori. Ho parlato più volte con il Presidente del Consiglio Renzi e con il sottosegretario Claudio De Vincenti. Lo farò anche oggi in occasione della presenza di entrambi in Senato e a breve consegneremo al premier un documento unitario dei parlamentari presenti all'iniziativa di oggi in Senato, nel quale esprimiamo queste richieste".
"Come ha dimostrato il caso delle trivellazioni, è saggio valutare tutte le ipotesi in campo. - conclude - La decisione sul metanodotto deve essere assunta nell'ambito della politica energetica del Paese, che anche alla luce della Cop21 sul Clima di Parigi, deve cambiare passo..".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: