le notizie che fanno testo, dal 2010

PD, Pelillo: decreto salva banche ha evitato catastrofe, ok a inchiesta

"Una commissione d'inchiesta sul sistema bancario italiano è il giusto strumento per individuare le patologie dei meccanismi creditizi e le responsabilità di chi le ha prodotte. Detto questo non bisogna mai dimenticare che senza l'intervento del governo ora staremo parlando non di una situazione critica ma di un vera e propria catastrofe", così in una nota Michele Pelillo dal Partito Democratico.

"Una commissione d'inchiesta sul sistema bancario italiano è il giusto strumento per individuare le patologie dei meccanismi creditizi e le responsabilità di chi le ha prodotte. Detto questo non bisogna mai dimenticare che senza l'intervento del governo ora staremo parlando non di una situazione critica ma di un vera e propria catastrofe" afferma in una nota Michele Pelillo, capogruppo PD in Commissione Finanze alla Camera, in riferimento al decreto salva banche.
"Non di 780 milioni ma di 12 miliardi di risparmi a rischio. - afferma l'esponente dem - Non del coinvolgimento di 94 mila titolari di obbligazioni secondarie ma di una liquidazione che avrebbe colpito 1 milione di risparmiatori, condannato al fallimento 200mila piccole aziende e 6.000 lavoratori alla disoccupazione. Questi sono i numeri".
"In queste ore il governo sta lavorando a una soluzione anche per le criticità residue. - assicura il deputato - Noi garantiremo il nostro impegno per arrivare a un punto di caduta, che tenga insieme la tutela dei risparmiatori e il rigido contesto normativo in cui ci troviamo a operare."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: