le notizie che fanno testo, dal 2010

PD, Parente: con banda larga più occupazione, fare presto. Dal 2016 al via nuovi cantieri

"La banda larga e la velocità di connessione sono già ora la condizione necessaria per l'accesso alla conoscenza e anche per l'occupazione", dal Partito Democratico una nota di Annamaria Parente.

"La banda larga e la velocità di connessione sono già ora la condizione necessaria per l'accesso alla conoscenza e anche per l'occupazione. Il digital divide è il tema dei temi della politica. Se non riusciremo a garantire gli obiettivi europei del 100 per cento di banda larga entro il 2020 e del 50% di popolazione abbonata - riflette la senatrice del PD Annamaria Parente -, l'Italia non sarà competitiva. Questo governo sta facendo molto con l'agenda digitale e con il Jobs Act crescono i posti di lavoro e sono più stabili. Con la banda larga bisogna fare più in fretta altrimenti i nostri giovani resteranno indietro, al Sud sta già succedendo."
"Come ha detto oggi Raffaele Tiscar, vicesegretario generale di Palazzo Chigi il governo ha intenzione di partire nel 2016 con i cantieri per la banda larga, grazie ai 2,2 miliardi già stanziati e di coinvolgere 30 milioni di abitazioni in 6-8 anni. - annuncia la capogruppo del PD nella Commissione Lavoro - Il problema è in molti casi l'ultimo miglio, che rallenta la connessione. L'altra questione sono le procedure di autorizzazione, che vanno snellite e per cui il governo pensa di emanare un decreto".
"Tutto questo è positivo, ma bisogna fare in fretta. - conclude l'esponente dem - Il Jobs Act rappresenta un'opportunità per le nuove professioni che emergono con la banda larga, perché lo Stato dovrà garantire la formazione durante tutto l'arco della vita e la riconversione di chi viene espulso per le competenze obsolete, con l'Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro ( Anpal ). Bisogna attivare i servizi per l'impiego in tutta Italia e cogliere in pieno la grande chance della rivoluzione digitale che è già in atto. Chiederemo al governo di riferire periodicamente in Parlamento sullo stato di avanzamento dei lavori."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: