le notizie che fanno testo, dal 2010

PD, Nardelli: con questa legge si chiede ad editoria innovazione e ricambio

"Tutto il settore dell'informazione è profondamente mutato rispetto ai primi anni '70 quando si cominciò a riflettere sulla difesa del pluralismo. La legge sull'editoria, approvata dalla Camera in prima lettura, è un provvedimento che interviene affrontando i problemi del settore", così in una nota Flavia Piccoli Nardelli dal Partito Democratico.

"Tutto il settore dell'informazione è profondamente mutato rispetto ai primi anni '70 quando si cominciò a riflettere sulla difesa del pluralismo" osserva in una nota Flavia Piccoli Nardelli, presidente della VII Commissione a Montecitorio.
"La legge sull'editoria - spiega quindi -, approvata dalla Camera in prima lettura, è un provvedimento che interviene affrontando i problemi del settore, il tema del pluralismo e della libertà dell'informazione tutelati dall'articolo 21 della Costituzione."
"Il ddl che abbiamo votato dà e allo stesso tempo esige - chiarisce infine la deputata PD -, non è puramente assistenziale. All'editoria, infatti, si chiede innovazione, tecnologia, adeguamento allo spirito del tempo, ricambio generazionale, informatizzazione. Il mondo dell'editoria è uno e molteplice, un mondo in cui carta stampata e digitale possono e devono convivere."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: