le notizie che fanno testo, dal 2010

PD, Finocchiaro: importante che Senato elegga 2 giudici Consulta

"L'emendamento che ho presentato è la sintesi di un pensiero comune che era già maturato nel corso della prima lettura al Senato, tanto che il suo contenuto corrisponde ad analoghi emendamenti che recavano la firma anche di colleghi di gruppi di opposizione", così in una nota Anna Finocchiaro dal Partito Democratico.

"L'emendamento che ho presentato e firmato insieme con i capigruppo di maggioranza e con la collega D'Adda e che stato approvato praticamente all'unanimità è la sintesi di un pensiero comune che era già maturato nel corso della prima lettura al Senato, tanto che il suo contenuto corrisponde ad analoghi emendamenti che recavano la firma anche di colleghi di gruppi di opposizione" riflette la senatrice del PD Anna Finocchiaro, presidente della Commissione Affari costituzionali di Palazzo Madama e relatrice della riforma del Senato (ddl Boschi).
"Quali erano le ragioni per le quali il Senato aveva quasi unanimemente stabilito che questa camera scegliesse 2 giudici della Corte costituzionale? - prosegue la Finocchiaro - Innanzitutto per ripianare la sproporzione numerica tra componenti della Camera e i componenti del Senato, che avrebbero reso il Senato stesso ininfluente ai fini della votazione."
Viene quindi precisato: "Ma c'anche un'altra ragione: la Corte Costituzionale ha svolto in questi anni un compito delicatissimo e prezioso proprio nella definizione del rapporto tra Stato e Regioni e in materia di titolo V. - concludendo - E' per questo che mi sembra importante l'approvazione di un emendamento che restaura una scelta positiva e coerente con il testo approvato in prima lettura dal Senato."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: