le notizie che fanno testo, dal 2010

PD, Chiti: con Italicum, monocameralismo sarebbe sconfitta per democrazia

Mentre Matteo Renzi incassa la fiducia di Silvio Berlusconi, il PD si spacca sulla riforma del Senato. Vannino Chiti sottolinea: "Con una legge elettorale per la Camera che dà una maggioranza certa per assicurare la governabilità" come dovrebbe essere l'Italicum "sarebbe una sconfitta per la democrazia se ci fosse un monocameralismo di fatto".

Mentre Matteo Renzi incassa la fiducia di Silvio Berlusconi a proseguire sulla strada delle riforme costituzionali, abolizione del Senato e modifica Titolo V in primis, il PD si spacca. Dopo il monito di Pietro Grasso, diversi esponenti del Partito Democratico chiedono un Senato che possa continuare a legiferare in merito "alle modifiche della Costituzione, alle leggi che riguardano i diritti umani, ai trattati internazionali e le leggi elettorali'', come auspica il senatore dem Vannino Chiti. A Monteriggioni (Si), in occasione della commemorazione dell'eccidio di Montemaggio, Chiti sottolinea infatti che "con una legge elettorale per la Camera che dà una maggioranza certa per assicurare la governabilità" come dovrebbe essere l'Italicum "sarebbe una sconfitta per la democrazia se ci fosse un monocameralismo di fatto". Vannino Chiti, presidente della commissione Politiche dell'Unione Europea, spiega infatti che "il meccanismo maggioritario configurerebbe un presidenzialismo senza contrappesi. - avvertendo - L'aggiornamento della Costituzione deve essere perseguito con il coinvolgimento ampio delle forze politico-parlamentari e con il consenso dei cittadini" perché "la Costituzione non è dei partiti, degli esponenti politici del momento né tantomeno del governo, è del popolo italiano".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: